cerca

La smania di rappresaglia su Cesare Battisti

Il web è esploso di gioia per il ratto agguantato, i social sono traboccati di boia volontari, di voglia selvaggia di fare a pezzi, di bruciare e di scannare la bestia

15 Gennaio 2019 alle 06:02

La smania di rappresaglia su Cesare Battisti

Foto LaPresse

Ci è stato concesso il privilegio di sentire un ministro degli Interni esprimersi nei confronti di un latitante (giustamente) catturato come di chi “dovrà marcire in galera”, tra gli applausi frenetici di una maggioranza di popolo con la bava alla bocca. Abbiamo visto il web esplodere di gioia per il ratto agguantato, i social traboccare di boia volontari, la voglia selvaggia di fare a pezzi, di bruciare e di scannare la bestia. Il tutto supportato dai tiggì, poi non soltanto dai tiggì. Mentre lo spirito vendicativo, la smania di rappresaglia, le ritorsioni sproporzionate e i sentimenti di trionfo di uno Stato feroce già uscivano da tutti i pori, e dilagavano, abbiamo letto sul Corriere della Sera non di come stessero già materialmente dilagando, ma di come non dovessero teoricamente prevalere spirito vendicativo, smania di rappresaglia, ritorsioni sproporzionate, o sentimenti di trionfo di uno Stato feroce. L’importante al momento era altro, era che Cesare Battisti fosse riconosciuto terrorista e non martire: “L’importante è che sia ristabilita la verità e che le cose siano rimesse al loro giusto posto”. Le cose al loro giusto posto. Perfetto. E noi amiamo Pigi Battista perché, quando stronzate del genere gli scappano, sappiamo comunque che è sempre per il nostro bene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • emiliosisi

    15 Gennaio 2019 - 14:02

    Rappresaglia? Ma scherziamo? Chi non ha gioito per l'uccisione di Bin Laden?

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    15 Gennaio 2019 - 13:01

    "... i social traboccare di boia volontari, la voglia selvaggia di fare a pezzi, di bruciare e di scannare la bestia." Già, sapete com'è?, quando il popolo si desta, Dio si mette alla sua testa. Le platee sono becere, ma fanno tanto comodo! Anche ai cultori del Dolce Stil Nuovo. Si fa presto ad imparare. A chi tocca un brontoli.

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    15 Gennaio 2019 - 10:10

    E' un giusto sentimento di rivalsa non solo contro un assassino che impunemente ha girato mezzo mondo, ma contro quei governi 'amici' che in tutti questi anni lo hanno fiancheggiato e così facendo hanno preso per il culo il popolo italiano.

    Report

    Rispondi

Servizi