cerca

Social Academy e l'obiettivo (folle?) di digitalizzare la Pa

Il progetto, nato dalla collaborazione tra Facebook e Pa Social: lezioni gratuite per migliorare la qualità dei servizi e dell'accesso alle informazioni del settore pubblico 

7 Febbraio 2019 alle 19:54

Social Academy e l'obiettivo (folle?) di digitalizzare la Pa

Si chiama “Social Academy” ed è un progetto nato dalla collaborazione tra Facebook e Pa Social, la prima associazione italiana dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione nata dall’esperienza di un gruppo di lavoro formato, nel novembre 2015, da comunicatori, capo uffici stampa, social media manager del governo. L'obiettivo è di quelli ambiziosi: promuovere la digitalizzazione di enti e aziende pubbliche attraverso corsi formativi gratuiti e aperti a tutti.

 

Lo spunto è uno studio condotto, nel novembre 2018, dall'Istituto Piepoli per Pa Social. Secondo la ricerca, gli italiani vorrebbero ricevere tramite social network e chat informazioni di servizio e utilità oltre a informazioni su eventi. Un'esigenza che diventa più evidente nella fascia di età che va dai 18 e i 34 anni. Un'esigenza difficile da non condividere in un paese, come l'Italia, dove la pubblica amministrazione è spesso raccontata attraverso le sue lungaggini burocratiche.

 

Da qui l'unione tra Facebook e Pa Social che, attraverso “Social Academy”, mira a “migliorare la qualità dei servizi e l'accesso alle informazioni del settore pubblico sfruttando al meglio le potenzialità di piattaforme social e strumenti come Facebook, Instagram, WhatsApp e Messanger”.

 

“E' arrivato il momento di fare un investimento sulla qualità di servizi, informazioni, dialogo e interazione attraverso i social network e le chat - spiega il presidente di Pa Social, Francesco Di Costanzo - Oggi non basta più essere presenti su queste piattaforme, bisogna farlo bene. Siamo molto contenti della collaborazione con Facebook, è un impegno comune per puntare sulle competenze, l'organizzazione, l'utilizzo corretto e positivo degli strumenti che noi tutti usiamo quotidianamente”.

 

“La digitalizzazione della Pa - sottolinea Laura Bononcini, responsabile Relazioni Istituzionali per il Sud Europa di Facebook - è una sfida fondamentale per il rilancio del Paese. In Italia, infatti, la disponibilità di servizi pubblici digitali si attesta al di sotto della media europea. Grazie alla collaborazione con Pa Social, vogliamo dare il nostro contributo per aiutare il servizio pubblico nella trasformazione al digitale e in particolare ad un uso più efficace delle nostre piattaforme, in modo che possano rappresentare un valore aggiunto nel servizio offerto ai cittadini”.

 

Le lezioni, che si comporranno di sessioni pratiche e teoriche e saranno tenute da docenti ed esperti del settore, saranno gratuite e si terranno presso Binario F, uno spazio inaugurato da Facebook a Roma. È possibile iscriversi, fino a esaurimento posti, a questo link

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi