Matheus Ferrero/Unsplash 

Giovani senza frontiere

La globalizzazione ha reso le nuove generazioni dei novelli vagantes. Con un rischio, quello del relativismo

Massimo Ammaniti

Spesso i ragazzi partivano verso l'estero in cerca di opportunità che in Italia mancano. Oggi, a farlo sono i "ragazzi della terza cultura", che viaggiano da un paese all’altro con grande disinvoltura, quasi non esistessero più confini, come fanno ogni giorno grazie ai social network

Di più su questi argomenti: