cerca

Follie per la carta

Salvare il mondo partendo dalle rotative. E non c’è solo Marc Benioff con Time. Tutti gli imprenditori digitali colpiti dal morbo del giornale

24 Settembre 2018 alle 12:26

Follie per la carta

Foto LaPresse

Per diventare milionari, niente di meglio che essere miliardari e poi comprarsi una squadra di calcio, oppure un giornale”. L’antico e poco edificante detto americano definisce una relazione complicata, quella tra capitale e carta stampata; eppure, negli ultimi tempi, si assiste a un grande revival di giornali cartacei che a fronte della crisi dilagante vengono rilevati dai meglio nomi del digitale. L’ultimo è stato Marc Benioff, fondamentale imprenditore siliconvallico che ha annunciato la settimana scorsa di aver comprato il glorioso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Michele Masneri

Michele Masneri è bresciano e vive prevalentemente a Roma. È editor at large di Rivista Studio, e scrive schizofrenicamente di economia, cultura e società oltre che sul Foglio, su IL del Sole-24 Ore, su Style del Corriere della Sera. Come molti italiani ha scritto un romanzo, si chiama "Addio, monti", non c'entra con l'ex premier, ed è edito da minimum fax.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi