La castrazione dei maschi Bbc

Sei giornalisti si tagliano lo stipendio per parità salariale. Tutto sbagliato

La castrazione dei maschi Bbc

Carrie Gracie (foto LaPresse)

Ecco una storia che più di molte altre esemplifica alla perfezione quel complesso di sensi di colpa e castrazioni sociali che è diventato il rapporto tra i sessi in epoca di #MeToo – specie quando questo rapporto riguarda il luogo di lavoro. Qualche settimana fa una giornalista della Bbc – la brava corrispondente dalla Cina Carrie Gracie – abbandona il suo posto quando scopre che i suoi colleghi maschi (stesso incarico, stesse responsabilità) guadagnano fino a un terzo più di lei. Il caso, pompato dall’indignazione metooista, diventa un grosso scandalo per l’azienda britannica, dove la questione dei salari esiste da sempre, sopita. Dopo molte polemiche ieri leggiamo – ovviamente sulla Bbc – che c’è stato un lieto fine della vicenda. Le paghe delle signore sono state equiparate al valore di mercato, direte. No, il contrario: sei giornalisti di punta, ovviamente maschi, hanno deciso di tagliarsi lo stipendio in segno di solidarietà – e l’azienda li ha lodati pubblicamente per il gesto. Ora, qui non discutiamo le policy della Bbc, che è contenta quando i dipendenti si riducono lo stipendio di propria volontà. Ma l’autocastrazione salariale è la rappresentazione perfetta del senso di colpa maschile in quest’epoca di #MeToo. I sei signori, immaginiamo, il loro stipendio se lo saranno guadagnato con fatica e percentuali di share. Se avessero voluto lottare in favore delle colleghe avrebbero dovuto chiedere un’equiparazione in base al merito. Al contrario, hanno preferito squalificare il proprio lavoro – e di conseguenza quello delle colleghe donne, alle quali viene detto che possono aspirare a una paga uguale agli uomini solo se questi si tagliano lo stipendio. E’ tutto un po’ storto, un po’ bizzarro, un po’ sbagliato: meglio lasciar perdere i sensi di colpa maschili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • g.riccardino

    29 Gennaio 2018 - 06:06

    Probabilmente si sbagliava a chiamarli maschi

    Report

    Rispondi

  • perturbabile

    28 Gennaio 2018 - 13:01

    Mai immaginavo che il mondo anglosassone, già una specie di 'mito' per me, avrebbe preso, culturalmente, una piega cosí babbea.

    Report

    Rispondi

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    27 Gennaio 2018 - 10:10

    "pari & schiavi", il grido di battaglia della demagogica dittatura relativista che sta okkupando il vuoto mentale dell'imbecillità collettiva occidentale. Urlo di guerra confermato - a modo loro - dalle bande islamiche appena sbarcate, in rapida invasione. E chi alza la testa, zac!

    Report

    Rispondi

Servizi