cerca

L’università che tace

Dal caso Normale-Federico II ai tagli in manovra, che fanno professori e rettori?

12 Gennaio 2019 alle 06:08

L’università che tace

L'ex rettore della Normale di Pisa Vincenzo Barone (foto Imagoeconomica)

Parliamo spesso delle élite che non si fanno sentire. Ma l’accademia? Intesa propriamente come corpo docente delle università, che pure dell’élite è (dovrebbe essere) una parte consistente? La grottesca, ma preoccupante, ingerenza della politica (addirittura un sindaco: leghista) nella ormai sfumata gemmazione della Scuola Normale di Pisa a Napoli, in partnership con l’Università Federico II, ha qualcosa da insegnare.   Il progetto fortemente voluto dal dimissionario (ora) rettore della Normale, Vincenzo Barone, e dal rettore della Federico II, Gaetano Manfredi,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi