cerca

“Eccessiva ospedalizzazione”. Ecco cosa non ha funzionato in Lombardia

Il direttore Cerasa ospite di Agorà: “Le inchieste sulle Rsa lombarde stanno prendendo in considerazione il mese di gennaio quando nessuno parlava di coronavirus in Italia”

17 Aprile 2020 alle 11:20

Loading the player...

Ospite di Agorà su Rai 3 il direttore Claudio Cerasa ha parlato delle inchieste che riguardano il sistema delle residenze per anziani, soprattutto in Lombardia. “Le inchieste - ha spiegato - riguardano il periodo che va da gennaio e quindi si capisce che c'è qualcosa che non va perché a gennaio l'Oms non parlava di coronavirus in Europa e in Italia. Quindi si sta indagando su un periodo in cui il coronavirus nel nostro paese non c'era ed eventuali errori, perciò, non sono stati commessi con la consapevolezza di una malattia come quella che conosciamo”.

“Il secondo aspetto - ha aggiunto -, il problema su cui non riflettiamo abbastanza, riguarda l'ospedalizzazione eccessiva. Un termine che dovremo tenere bene a mente anche quando l'emergenza finirà. L'Italia, la Lombardia in particolare, ha un problema legato alla ospedalizzazione eccessiva. Non c'è regione in cui la percentuale di contagiati all'interno degli ospedali sia stata così alta come in Lombardia”.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Caronte

    17 Aprile 2020 - 17:38

    Il famoso senno di poi...prima di un'epidemia come non ne abbiamo mai viste nessuno si lamentava dell'eccessiva ospedalizzazione, anzi direi che tutta Italia apprezzava l'eccellente sanità lombarda...e poi, guardiamo anche un po' di numeri, la densità abitativa in Lombardia è almeno un terzo superiore a quella dell'Emilia Romagna e del Veneto, che i detrattori prendono ad esempio...l'incidenza per abitante dell'infezione è 0,62% in Lombardia contro 0,48% in Emilia, non mi sembra una differenza così eclatante soprattutto considerando che l'Emilia ha avuto un focolaio, Piacenza, e la Lombardia due o tre. Infine la Lombardia ha 10mln di abitanti, l'Emilia 4,4mln...

    Report

    Rispondi

  • Mario 1

    17 Aprile 2020 - 16:04

    Il direttore va ad agorà , come ennesimo virologo, Ma che stupidaggini racconti ? Qui a Bergamo una buona percentuale dei persone sono morte in casa ,nelle settimane più critiche non si riusciva a contattare nessuno dopo ore ti richiamavano e dettavano le terapie per telefono ,nessuno veniva in casa ,nessun tampone non si trovavano bombole di ossigeno e quando si decidevano di ricoverare una buona parte erano già spacciati.Non vi immaginate neanche lontanamente i drammi delle nostre famiglie , l'unica colpa è che è successo tutto insieme in pochi giorni e nessuno riusciva a far fronte.Abbiate pazienza che tra qualche mese ne leggerete di storie incredibili di famiglie distrutte in dieci giorni madri padri figli ecc.

    Report

    Rispondi

    • Mario 1

      17 Aprile 2020 - 16:55

      Grazie della Vostra accoglienza e di aver pubblicato il mio commento, credetemi abito in provincia di Bergamo ed il dramma non'è come viene raccontato a volte.

      Report

      Rispondi

Servizi