Foto di Camillo Langone 

preghiera

La nuova serie di Fmr, niente meno che la rivista più bella del mondo

Camillo Langone

Nel 2021 Franco Maria Ricci, l’eponimo marchese, l’inarrivabile esteta non c’è più, ma ci sono il suo spirito, i suoi eredi, i suoi amatissimi caratteri Bodoni. Oggi ammiriamo il numero anteprima e a Natale arriva il primo numero, pagine capaci di essere “scuola per lo sguardo”

“Il bello mi libera di me stesso. L’io sprofonda nel bello”, ha scritto il filosofo Byung-Chul Han, e io oggi sprofondo nel numero Anteprima della nuova serie di Fmr, niente meno che la rivista più bella del mondo. Quando nacque, nel lontano 1982, la grafica, le foto, la libertà del gusto, il pregio letterario, la qualità di stampa lasciarono a bocca aperta. Nel 2021 Franco Maria Ricci, l’eponimo marchese, l’inarrivabile esteta non c’è più ma ci sono il suo spirito, i suoi eredi, i suoi amatissimi caratteri Bodoni, i suoi sublimi fotografi (la copertina è di Massimo Listri), e presto, siccome il primo numero della nuova Fmr uscirà a Natale, ci saranno nuovi letterati a fiancheggiare l’arte di tutto il mondo e di tutti i tempi. Su pagine capaci di essere “scuola per lo sguardo”, contravveleno, cura, liberazione dalla dittatura del presente e da noi stessi.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).