cerca

L'anticristo e i vegetariani

Caro Lorenzetto se una frase è utilissima alla causa carnivora può benissimo appartenere a uno degli ultimi grandi cardinali cristiani, il mai sufficientemente compianto Giacomo Biffi

17 Luglio 2019 alle 06:00

L'anticristo e i vegetariani

Flash mob degli animalisti in Piazza Duomo a Milano (Foto LaPresse)

La pianti Stefano Lorenzetto di rompermi le uova nel paniere, le citazioni nel citazioniere. Nel suo “Chi (non) l’ha detto. Dizionario delle citazioni sbagliate” (Marsilio) analizza anche una frase del mai sufficientemente compianto cardinale Biffi: “L’Anticristo sarà un vegetariano e un difensore dei diritti animali”. Dice che non si trova la fonte. Non la trovo nemmeno io, che Biffi l’ho letto a lungo e l’ho pure conosciuto personalmente, ma questo non significa che non sia stata pronunciata e comunque se una frase è utilissima alla causa carnivora può benissimo appartenere a uno degli ultimi grandi cardinali cristiani, amante di colui che disse “Quanto si muove e ha vita vi servirà di cibo”. Perdono Lorenzetto solo perché a pagina 228 smonta l’attribuzione a Leonardo da Vinci di una frase pro-vegetariana, e lo fa esibendo prove convincenti: le 17 liste della leonardesca spesa in cui ricorre la parola carne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • oriano.paoli

    17 Luglio 2019 - 18:06

    Biffi ne parla in una lezione sul racconto dell'Anticristo di Solov'ev, ove, lo stesso filosofo russo, attribuisce al figlio del principe del mondo l'essere vegetariano, amante degli animali, egualitario, pacificatore etc etc https://youtu.be/93GNSKk7dtk

    Report

    Rispondi

  • giuseppe

    17 Luglio 2019 - 15:03

    Visto? Che ci vuole? Carletto ha risolto tutto. p.s.: non sono vegetariano e non so se gli animali (uomo compreso) hanno un'anima.

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    17 Luglio 2019 - 08:08

    Gli animalisti dovrebbero fare un attimo mente locale a quei filmati, drammatici, in cui orde di predatori fanno strage di cuccioli per lo più erbivori. Se gli animali avessero coscienza, o qui mi azzardo, anima, quale madre sopravviverebbe allo strazio di tale macelleria. Ed invece il cerchio della vita continua con nuovi accoppiamenti e nuove nascite, come se niente fosse.

    Report

    Rispondi

    • Dario

      Dario

      19 Luglio 2019 - 16:04

      Io una volta ho visto il mio gatto giocare con un topolino che aveva catturato. Non ho mai visto tanta crudeltà. Cioè, tanta crudeltà da un punto di vista umano. Per il resto, il gatto ha fatto il gatto. Il topo, il topo.

      Report

      Rispondi

Servizi