cerca

Salvini è buono per il bando dalla vita civile, altro che Union Sacrée

Il leghista si agita contro Europa e nemici tra i letti di rianimazione e ventilatori

28 Marzo 2020 alle 06:25

Salvini è buono per il bando dalla vita civile, altro che Union Sacrée

Matteo Salvini (foto LaPresse)

 Quando c’è una base morale prima ancora che politica, e sei autorizzato a pensare che il tuo avversario ha un interesse di principio al risanamento della piaga e magari visione, e idee, per ottenere il risultato, allora sì, allora è possibile pensare all’unità nazionale. Perfino con un senatore Salvini, perfino con un leader da quattro soldi che annaspa nello stagno dei propri errori e nello specchio dei propri marchiani difetti. In altri casi, quando il tuo avversario gestisce l’opposizione come...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Ferrara, Giuliano. Nato a Roma il 7 gennaio del ’52 da genitori iscritti al partito comunista dal ’42, partigiani combattenti senza orgogli luciferini né retoriche combattentistiche. Famiglia di tradizioni liberali per parte di padre, il nonno Mario era un noto avvocato e pubblicista (editorialista del Mondo di Mario Pannunzio e del Corriere della Sera) che difese gli antifascisti davanti al Tribunale Speciale per la sicurezza dello Stato.

Leggi il curriculum dell'Elefantino scritto dall'Elefantino

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • GiovaG

    30 Marzo 2020 - 14:48

    Tutto giusto e condivisibile, Ferrara: la lega è partita con un omuncolo ignorante capace di slogan come "celoduro" e, dopo avere fatto sparire 49 milioni di euro, è arrivata all'omuncolo ignorante che lei ha descritto. Ma come si spiega che il "suo amore" si fa portavoce di questo omuncolo? Paura di scomparire? Mancanza di dignità? Credo che la seconda sia più probabile (il vecchio "rattuso", come si dice a Napoli, è poco dignitoso). Lei che ne pensa?

    Report

    Rispondi

  • Carlo A. Rossi

    30 Marzo 2020 - 09:15

    Scusi, Ferrara, io però ricordo assai bene (e ho quarantaquattro anni, per la cronaca) certe Sue intemerate sull'Europa ai tempi di Radio Londra, in cui diceva (cito testualmente) che l'Europa era un "verme politico". Non mi pare, per non saper né leggere né scrivere, una retorica molto diversa da quella di Salvini. Cos'è cambiato, dunque? Perché una volta, con un poco di onestà intellettuale, Lei e Cerasa e Capone e Allegranti non ci chiarite qual è la ragione del vostro livore verso Salvini? Ma niente cialtronate sull'Europa come patria del programma Erasmus, eh! Un ragionamento serio e soprattutto onesto. Da lettore affezionato, ma da disaffezionatissimo fruitore, ve ne sarei gratissimo, e penso di interpretare il pensiero di molti altri lettori.

    Report

    Rispondi

    • Carletto48

      30 Marzo 2020 - 16:06

      C'è qualcuno, nei social, che ipotizza pressioni indebite fatte a questa redazione affinchè Salvini sia messo fuori gioco, con le buone o con le cattive.

      Report

      Rispondi

  • Corona

    30 Marzo 2020 - 00:13

    Condivido totalmente.

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    29 Marzo 2020 - 21:25

    Dopo tanto birignao dei salotti politici che contano una bella e sana ignoranza ci voleva per far tornare ad occuparsi del popolo reale. Salvini ha preso il posto di Berlusconi presso l'intellighentia progressista e non solo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi