cerca

Niente tasse, siamo il Pd. Il coro dei big (e le inquietudini per Renzi)

Da Delrio a Marcucci, a Fassino, la proposta di tassare le merendine smentita dagli esponenti in arrivo alla Direzione nazionale. Il ritorno di Rosy Bindi dopo l’addio del senatore di Scandicci: “Di Renzi non mi sono mai fidata”

23 Settembre 2019 alle 16:23

Loading the player...

Da Graziano Delrio ad Andrea Marcucci, a Piero Fassino, la proposta di tassare le merendine viene fermamente smentita dagli esponenti in arrivo alla Direzione nazionale (oggi al Centro Congressi Cavour e non al Nazareno). Non potevano mancare le domande sulla scissione di Matteo Renzi. E qui i toni variano. Tra i più duri, l’ex ministro del Lavoro, Cesare Damiano.

  

Renzi esce, Rosy Bindi arriva: “Di lui non mi sono mai fidata”.

È già da fine ottobre che l’ex presidente dell’Antimafia è tornata al Nazareno. Ma oggi era la prima Direzione dopo l’addio del senatore di Scandicci. E la Bindi, pur dicendo che non ci si può mai sentir sollevati dopo una scissione, ci tiene a ribadire ai cronisti che lei di Renzi non si era mai fidata.

Francesco Cocco

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • gheron

    23 Settembre 2019 - 17:46

    "Niente tasse, siamo il PD". Allora è certo!... Svuotate nelle chiese le cassette delle elemosine e strappati i lecca-lecca dalle mani dei bimbi all'asilo, è in preparazione un agguato ai passanti sprovveduti. Con l'ammonizione-minaccia: "E' più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che..." A quando il gemellaggio con Maduro?

    Report

    Rispondi

Servizi