cerca

No Euro, no Lega

La Lega può combattere la sua impresentabilità solo mettendo da parte il modello Borghi-Bagnai

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

19 Settembre 2019 alle 11:31

No Euro, no Lega

Matteo Salvini, Claudio Borghi, Marco Zanni (foto LaPresse)

Roma. Del raduno leghista di Pontida si è parlato molto per episodi vergognosi, come l’ostensione di una “bambina di Bibbiano” (che in realtà non è di Bibbiano) e gli insulti (anche antisemiti) ai giornalisti Gad Lerner e Antonio Nasso. Ma sia sopra che sotto il palco di Pontida erano presenti dei sommovimenti politici, non clamorosi, ma politicamente rilevanti che sono stati registrati da Annalisa Chirico (sul Foglio del 16 settembre). In maniera abbastanza diplomatica, con tutte le cautele necessarie in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    19 Settembre 2019 - 19:07

    Il punto non è capire, il punto è che non capiscono niente. Sono dei parvenue che dicono quello che conviene nel momento in cui lo dicono, poi chissenefrega. Non esiste una logica politica, non esiste un percorso coerente di aggregazione. Hanno provato ad est e li hanno mandati affanculo. Hanno provato a dividere l’Europa e sono rimasti soli. Quale credibilità potranno mai avere se non hanno coerenza ma solo slogan? Preparano una crisi di governo senza sapere le regole parlamentari per dove andare a parare e mandano Renzaccio in cabina di regia. “Bongiorno lei dov’era”. Hanno solo un appiglio popolare sui disgraziati che vengono di la dal mare. Una ragione a cui non danno una risposta, come pure la Meloni, che più che turloquiare senza ne capo ne coda non sa dire e fare. La Garibaldi ai confini e cacciatorpedinieri, pazzia pura di una ragione senza via di uscita. Salvini si faccia uno sciampo e mandi Borghi e Bagnai in ritiro spirituale. Poi, poi si confessi e dica tre atti di dolore.

    Report

    Rispondi

  • eleonid

    19 Settembre 2019 - 17:05

    Auguri per l'iniziativa che certamente non prenderà mai Salvini se come si è sempre ritenuto lui è un uomo di parola.

    Report

    Rispondi

  • lorenzolodigiani

    19 Settembre 2019 - 14:02

    Altra soluzione: Salvini lasci tutto come sta e resti all’opposizione con Borghi, Bagnai e Pillon.

    Report

    Rispondi

  • AlessandroT

    19 Settembre 2019 - 12:12

    Caro Capone, chiedere coerenza a gente come Salvini è come chiedere al mio gatto di diventare vegetariano.

    Report

    Rispondi

    • vivaviva

      vivaviva

      19 Settembre 2019 - 16:04

      ha perfettamente ragione

      Report

      Rispondi

Servizi