“Ho votato M5s ma dico: la sinistra interna si svegli”. L’allarme dell’attore Marescotti

Un fantasma si aggira infatti per le vie percorse dall’elettorato di sinistra che, in polemica con il Pd o in cerca di papi stranieri, negli ultimi anni si era buttato sul Movimento cinque stelle

13 Giugno 2018 alle 12:19

“Ho votato M5s ma dico: la sinistra interna si svegli”. L’allarme dell’attore Marescotti

Foto LaPresse

Roma. Addormentarsi (in marzo) con il sogno di una rivoluzione democratica dal basso e svegliarsi, in giugno, con il governo gialloverde. Che fare? Un fantasma si aggira infatti per le vie percorse dall’elettorato di sinistra che, in polemica con il Pd o in cerca di papi stranieri, negli ultimi anni si era buttato sul Movimento cinque stelle come su una pozione altamente taumaturgica. E si erano udite le speranzose parole non soltanto di Sabrina Ferilli, ex votante storica Pci-Pds-Ds-Pd, poi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    14 Giugno 2018 - 23:11

    Che quelli che hanno votato 5S “per sbaglio” vadano in giro a spiegare il senso della vita è davvero troppo. Abbiano almeno il buon gusto di tacere. O, se devono raccontare l’esatta natura delle loro deluse speranze, la raccontino tutta.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    13 Giugno 2018 - 18:06

    Dagli anni '50, non ho mai sbagliato un giudizio politico ( mi sono fatto anche un panierone a leggere dottrine e filosofie politica a iosa ( anche cavollate come Das Kapital ed infinite altre amenità ) e così sin da giovane non ho dovuto mai pentirmi di aver fatto scelta a pene di veltro. Prima del '68 nel cambiare gabbano o per aver sbagliato si diceva che era evoluzione storica del proprio pensiero,doppo che m'ero sbajato. I compari ,altro che compagni, che sbajano. A 80 anni mi crogiolo nel mio totale dispregio verso grandi scrittori intellettuali politici. Un ruggito del topo ma estasiante .

    Report

    Rispondi

  • bezzicante

    13 Giugno 2018 - 16:04

    I peggio. Costoro che per far dispetto alla moglie... con quel che segue, sono in assoluto i peggio. "Di sinistra" per ideologia, arrabbiati per la fede tradita, in cerca di "popolo" dove identificarsi. Quando penso a tutti costoro mi prende, assieme, rabbia e depressione.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    13 Giugno 2018 - 14:02

    Al direttore - Nella sinistra frou frou e contorni lo sconcerto si tramuta in terrore: vedi mai che il moralismo/buonismo e il politicamente corretto, non si portino più? Fico pensaci tu!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi