Liberi e Disuguali

Perché Mattarella osserva con attenzione la partita di Grasso alle regionali

Email:

allegranti@ilfoglio.it

Manifesto elettorale di LeU

Manifesto elettorale di LeU ( foto LaPresse)

Roma. “Le fratture radicali sono due: l’alleanza con i 5 stelle e l’Europa sono divisioni potenzialmente scissionistiche. L’accordo nelle regionali fissa una linea e stabilisce un percorso antipopulista e utile al dialogo col Quirinale e con le aree Pd meno esacerbate”, dice al Foglio Peppino Caldarola, direttore della rivista ItalianiEuropei. Per capire che cos’è e che cosa potrebbe essere Liberi e uguali in futuro, bisogna guardare allo scontro interno al partito-movimento di Pietro Grasso sulle alleanze in Lombardia e nel...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    12 Gennaio 2018 - 09:09

    Già “Liberi e uguali” è un nome raccapricciante e che non si capisce cosa voglia dire, ma lo slogan? “Per i molti, non per i pochi”... ma che è? Una mega candid camera? Mah...

    Report

    Rispondi

Servizi