cerca

VIDEO

L'ultima colonna sonora di Ennio Morricone è stata quella del nostro isolamento

Dalla “Nuovo Cinema Paradiso Suite” al tema di “C’era una volta il west”, suonati sui tetti di Roma, alla “Mission” eseguita sul Canal Grande di Venezia. Serenate per l'Italia, firmate dal Maestro

6 Luglio 2020 alle 13:03

Loading the player...

La musica di Ennio Morricone ha accompagnato le cavalcate di Clint Eastwood e le spacconate di De Niro, ha raccontato – al pari delle immagini – i duelli polverosi e i tradimenti, la povertà e l'amore. L'epopea americana di Sergio Leone e la Sicilia nostalgica di Tornatore, fino alle sparatorie pulp dell'ultimo Tarantino.

   

Le colonne sonore che Morricone ha scritto per i grandi capolavori del cinema hanno guidato anche l'uscita dell'Italia dalla lunga e dolorosa fase di lockdown. Hanno viaggiato su una piazza Navona deserta, quando i cittadini di Roma e delle altre città italiane erano in isolamento. Il giovane Jacopo Mastrangelo ha condiviso sui social le sue esibizioni sui terrazzi della capitale, da Nuovo Cinema Paradiso Suite, con la quale Ennio ed Andrea Morricone accompagnavano Giuseppe Tornatore alla conquista dell’Oscar 1988, al celebre tema di “C’era una volta il west” del 1968. A Venezia, una volta finito il lockdown, il Gritti Palace ha organizzato un concerto sul molo davanti al Canal Grande: i musicisti del Conservatorio di Venezia diretti dal maestro Francesco Erle hanno eseguito un estratto di “Mission”, film del 1986 per il quale Roland Joffé vinse la Palma d'oro al 39º Festival di Cannes.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi