De Meo lascia la presidenza di Seat, sempre più vicino a Renault

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Echos, Daily Mail, Onvista, Defensa e Al Khaleej

De Meo lascia presidenza di Seat, sempre più vicino a Renault
Parigi, 8 gen - (Agenzia Nova) - Luca De Meo ha lasciato al presidenza della Seat, costruttore automobilistico presente all'interno del gruppo Volkswagen. Lo riferisce il quotidiano francese “Les Echos”, spiegando che il manager italiano viene dato come favorito per il posto di amministratore delegato di Renault. Il marchio francese non ha commentato le dimissioni di De Meo, anche se secondo alcune fonti la sua nomina è ormai cosa fatta e mancherebbero solamente alcuni dettagli. In un comunicato Seat afferma che il suo ex presidente fa ancora parte del gruppo Volkswagen. “La Tribune” ricorda che il nome di De Meo figura all'interno di una “shortlist” di candidati preparata della Renault, all'interno della quale c'è anche Clotilde Delbos, attuale amministratore delegato ad interim. Con una laurea conseguita all'università Bocconi di Milano e una carriera passata quasi interamente nell'industria automobilistica, De Meo rappresenta il profilo ideale per succedere a Thierry Bolloré all'interno di Renault.

Continua a leggere l'articolo di Echos  

 

 

 

Ex Ilva Taranto, per Tribunale riesame forno 2 può restare acceso
Londra, 8 gen - (Agenzia Nova) - Il Tribunale del riesame ha sentenziato che l'altoforno 2 dell'acciaieria ex Ilva di Taranto può restare acceso e continuare a essere operativo, nonostante le molte preoccupazioni per l'impatto ambientale. Come riferisce il quotidiano britannico "Daily Mail", la sentenza emessa ieri, 7 gennaio, è un'ancora di salvataggio per i negoziati in corso sul futuro dell'ex Ilva tra il governo e il gruppo siderurgico franco-indiano ArcelorMittal. Come spiega il "Daily Mail", i giudici del Riesame hanno dato ai commissari governativi che gestiscono provvisoriamente l'ex Ilva 12 mesi di tempo per adeguare l'altoforno 2 alle regole di protezione ambientale. In questo modo, è stata ribaltata la sentenza con cui il tribunale di Taranto aveva decretato l'arresto e lo spegnimento dell'impianto.

Continua a leggere l'articolo del Daily Mail

 

A dicembre, inflazione aumentata dello 0,5 per cento
Berlino, 8 gen - (Agenzia Nova) - A dicembre del 2019, in Italia, l'indice dei prezzi al consumo armonizzato per gli Stati membri dell'Ue (Ipca) ha registrato un incremento dello 0,5 per cento, confermando le aspettative. È quanto si apprende dai dati preliminari diffusi dall'Istituto nazionale di statistica (Istat), riferisce il portale di informazione tedesco “Onvista.de”.

Continua a leggere l'articolo di Onvista 

 

Fincantieri Marine Group costruirà navi da guerra per Arabia Saudita
Madrid, 8 gen - (Agenzia Nova) - Fincantieri Marine Group, controllata del gruppo italiano Fincantieri con sede negli Stati Uniti, costruirà quattro navi da guerra per l'Arabia Saudita, per un valore di 1,3 miliardi di dollari. Lo riferisce il sito spagnolo "Defensa", precisando che la squadra guidata dall'azienda statunitense Lockheed Martin ha ottenuto un ordine per costruire quattro navi da combattimento multi-missione per l'Arabia Saudita. L'operazione è parte del programma per le vendite militari all'estero degli Stati Uniti. Le navi saranno realizzate nel sito Fincantieri Marinette Marine, cantiere navale del Wisconsin.

Continua a leggere l'articolo di Defensa 

 

Emirati-Italia, Mubadala riduce partecipazione in Unicredit
Abu Dhabi, 8 gen - (Agenzia Nova) - Il fondo sovrano di Abu Dhabi, Mubadala Investment Company, ha ridotto la sua partecipazione in Unicredit: dal 4,998 per cento del 28 giugno scorso al 2,02 per cento del 20 dicembre. È quanto reso noto dalla Commissione nazionale per le società e la borsa (Consob).

Continua a leggere l'articolo di Al Khaleej

Di più su questi argomenti: