cerca

L'Italia vista dagli altri

I nazionalisti hanno presentato il loro nuovo gruppo all'Europarlamento

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese

14 Giugno 2019 alle 10:55

I nazionalisti hanno presentato il loro nuovo gruppo all'Europarlamento

Foto LaPresse

Italia-Ue leghista Zanni presenta nuovo gruppo nazionalista al Parlamento europeo

Madrid, 14 giu - (Agenzia Nova) - I partiti sovranisti dell'Ue hanno presentato ieri, 13 giugno, un nuovo gruppo al Parlamento europeo: Identità e democrazia (Id). Lo riferisce il quotidiano spagnolo "La Vanguardia", aggiungendo che, in una conferenza stampa tenuta a Bruxelles, il neopresidente della formazione, il leghista Marco Zanni, ha dichiarato che si tratta di "un nuovo progetto, un nuovo modo di avvicinarsi all'Europa". "Id - ha spiegato - rappresenta un'idea molto diversa rispetto a ciò che abbiamo visto negli ultimi anni e mira a un'Europa che non vuole piani legislativi omologati ma diversità e Stati nazionali". In merito invece a una possibile integrazione degli estremisti spagnoli di Vox, Zanni ha detto che il gruppo è "aperto a discutere con tutte le delegazioni che condividono i nostri obiettivi politici".

Continua a leggere l'articolo della Vanguardia 


 Immigrazione: nuovo scontro fra Salvini e la ong Sea Watch

Madrid, 14 giu - (Agenzia Nova) - Nuovo scontro fra il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e la ong tedesca Sea Watch che, lo scorso 12 giugno, ha soccorso 52 migranti a largo della Libia. I legali dell'organizzazione hanno annunciato che presenteranno una querela per diffamazione a carico del leader leghista per aver insultato e denigrato la ong, sostenendo, fra l'altro, che non abbia operato in modo legittimo chiedendo di sbarcare in Italia e non in Libia. "Il ministro sa bene che fare rientrare chi fugge da guerre, violenze e soprusi in un Paese che non è qualificato come porto sicuro, in costante guerra civile, costituisce una gravissima violazione dei diritti umani, del diritto del mare e del diritto dei rifugiati", hanno spiegato gli avvocati. A far scoccare la scintilla - si legge sul quotidiano spagnolo "La Vanguardia" - un messaggio in cui Salvini denuncia che "le autorità libiche hanno assegnato ufficialmente Tripoli come porto più vicino per lo sbarco" ma la "nave illegale, mettendo a rischio la vita degli immigrati", ha fatto rotta verso l'Italia. Una notizia, quest'ultima, smentita dalla ong.
 
Continua a leggere l'articolo della Vanguardia


Italia-Ue: ex-vicepresidente Bce Constancio, Roma preoccupa l’Europa

Parigi, 14 giu - (Agenzia Nova) - “Non credo che si possa temere un contagio dal rialzo dei titoli di Stato paragonabile a quello osservato tra il 2010 e il 2012.L’Italia resta tuttavia un motivo di preoccupazione. Nessuno sa come la situazione politica si evolverà, ma le dichiarazioni del partito di Salvini testimoniano una volontà di rompere con le regole europee sul bilancio”. Lo ha detto in un’intervista rilasciata al quotidiano francese “Le Monde” Vitor Constancio, ex vicepresidente della Banca centrale europea (Bce). Il Parlamento italiano “ha appena adottato una mozione sulla possibilità di utilizzare dei minibot che, nell’immaginario dei loro promotori, potrebbero costituire un embrione di moneta alternativa all’euro”, ha spiegato Constancio, sottolineando che “nessun governo può vincere contro i mercati” e “un terzo del debito italiano è detenuto dagli investitori stranieri”.

Continua a leggere l'articolo del Monde


Italia: ex ufficiale giunta militare argentina in vacanza in Sicilia

Londra, 14 giu - (Agenzia Nova) - Le organizzazioni per la difesa dei diritti umani hanno espresso indignazione per aver scoperto che un ex ufficiale argentino, accusato di aver commesso crimini contro l'umanità durante gli anni della dittatura, possa liberamente andarsene in vacanza al mare in Sicilia. Lo riferisce il quotidiano britannico "The Guardian"; spiegando come i giornalisti di "La Repubblica" abbiano scoperto l'ex tenente colonnello Carlos Luis Malatto in un villaggio turistico nei pressi di Messina. Per i cirmini commessi durante gli anni della giunta militare in Argentina, Malatto è sotto processo a Roma ed è anche ricercato delle autorità del suo paese, che ne richiedono l'estradizione e che hanno posto una taglia sulla sua testa. 
 
Continua a leggere l'articolo del Guardian


Italia: familiari Buscetta escono allo scoperto e appaiono in un documentario

Londra, 14 giu - (Agenzia Nova) - Dopo aver passato anni nascosti per sfuggire alla mafia, che ha ucciso una dozzina di membri della loro famiglia, alcuni parenti di Tommaso Buscetta, il primo e più importante boss mafioso che ha testimoniato contro Cosa nostra, hanno per la prima volta parlato in pubblico. Lo riferisce oggi il quotidiano britannico "The Times", raccontando che la vedova di Buscetta, suo figlio e altri parenti e altri parenti hanno concesso delle interviste per ill documentario "Il nostro padrino".
 
Continua a leggere l'articolo del Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi