cerca

Il "conflitto perfetto" con la Francia sui migranti scaricati al Claviere

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Pais, Echos, Figaro, Guardian, 

16 Ottobre 2018 alle 11:11

Il "conflitto perfetto" con la Francia sui migranti scaricati al Claviere

Sgombero della chiesa di Claviere (foto LaPresse)

L’Italia accusa la Francia di aver portato illegalmente immigrati nel suo territorio
Madrid, 16 ott 08:40 - (Agenzia Nova)  - Nel pomeriggio del 12 ottobre scorso, un furgone della gendarmeria francese ha attraversato il confine italiano a Claviere, nelle Alpi torinesi, e ha fatto scendere, in un'area boscosa, due presunti immigrati africani. La polizia italiana non ha dubbi: ha fatto fotografie e controllato la targa, poi ha inviato le prove raccolte alla procura di Torino che ha già aperto un'indagine. L'Italia ha quindi ufficialmente chiesto alla Francia una risposta a quella che considera una pratica abituale del governo di Emmanuel Macron. Matteo Salvini, vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno, ha trovato nel presidente francese il nemico perfetto e ogni conflitto è un'opportunità per riattivare lo scontro sull’immigrazione, sull'euroscetticismo e sulla messa in discussione delle regole dell'Ue. Questa volta, tuttavia, le accuse sono gravi e minacciano di creare un conflitto diplomatico. Fonti del Viminale sentite dal “Pais” spiegano che, oltre ad aver varcato il confine nazionale, la gendarmeria avrebbe violato gli accordi internazionali per la riammissione e l'espulsione degli immigrati, che richiedono di notificare il respingimento alla stazione di polizia della zona e di accompagnare i migranti al confine.
Italia: la tragicommedia della legge di Bilancio
Parigi, 16 ott 08:40 - (Agenzia Nova)  - L’incredibile tragicommedia del bilancio italiano: in questo modo il quotidiano francese “Les Echos” commenta la legge di bilancio per il 2019 approvata dal governo italiano dopo essere stata elaborata “contro venti e maree”. Il governo di coalizione tra Lega e Movimento 5 Stelle (M5S) ha messo elaborato una legge di bilancio “senza preoccuparsi di chi la pagherà”. “Più che un bilancio, è un manifesto elettorale” scrive “Les Echos”, lo stesso che ha permesso ai due partiti al potere di vincere le elezioni del 4 marzo e che molto probabilmente li farà trionfare alle prossime europee di maggio 2019. Stabilendo il deficit al 2,4 per cento del Pil per il prossimo anno, il governo ha triplicato gli obiettivi che erano stati fissati dai suoi predecessori nel nome di una manovra che “abolirà la povertà”. Una strategia contraria alle posizioni del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, il quale aveva inizialmente previsto una rapporto tra deficit e Pil dell’1,6 per cento. Tuttavia, Tria si è trovato costretto ad alzare le previsioni sotto la pressione dei due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini. I leader dell'M5S e della Lega hanno dato agli italiani “annunci approssimativi” alzando i toni “come a un litigio in un bar”. “Ci sarà un terremoto a livello europeo e tutte le regole cambieranno” ha affermato Luigi Di Maio parlando delle prossime elezioni europee di maggio 2019.
Les Echos
  
Ue: la Commissione criticata per la sua accondiscendenza nei confronti dell'Italia
Parigi, 16 ott 08:40 - (Agenzia Nova)  - Alcuni stati membri dell’Ue criticano la Commissione europea per la “mansuetudine” dimostrata nei confronti dell’Italia. Lo riferisce il quotidiano francese “Le Figaro”, sottolineando la febbrile attesa che ha accompagnato la presentazione della legge di bilanci da parte dell'Italia alla Commissione, il cui termine ultimo scadeva a mezzanotte. Secondo “Le Figaro”, Bruxelles si è mostrata particolarmente accondiscendente nei confronti di Roma, suscitando il malcontento da parte di molti Stati membri dell'Ue. Sulla questione della legge di bilancio italiana “ci sarà la pressione di certi Stati membri, come la Germania” ha affermato una fonte della Commissione europea, mentre un funzionario della stessa istituzione nota come la questa si trovi in una situazione “complicata”.
Figaro
 
Italia: Salvini costretto a fare marcia indietro sulle mense scolastiche dei bambini immigrati
Londra, 16 ott 08:40 - (Agenzia Nova)  - Il ministro dell'Interno, vicepresidente del Consiglio e leader della Lega, Matteo Salvini, è stato costretto a fare marcia indietro nella polemica sull'ordinanza municipale emessa a Lodi che prevedeva un maggiore pagamento per le mense scolastiche da parte dei bambini immigrati rispetto ai loro compagni di classe italiani Lo scrive il quotidiano britannico "The Guardian", sostenendo che Salvini è stato spinto a rivedere la sua posizione dopo che un appello pubblico ha raccolto in pochi giorni ben 60 mila euro per finanziare il pagamento delle mense da parte dei figli degli immigrati di Lodi, in gran parte di origine africana- L'ordinanza emessa dal sindaco Sara Casanova, esponente della Lega, aveva avuto l'effetto di escludere dalle mense scolastiche cittadine circa 300 bambini immigrati. L'ordinanza municipale di Lodi sulle mense scolastiche in Italia è stata duramente criticata da molti, sia nell'area dell'opposizione che in quella della maggioranza governativa, ed è stata persino paragonata alle famigerate politiche dell'apartheid attuate in passato in Sudafrica.
The Guardian
   
Italia, la coalizione di governo approva la bozza di Bilancio prima dello scadere dei termini fissati dall'Ue
Londra, 16 ott 08:40 - (Agenzia Nova)  - La coalizione populista in Italia ha varato il suo progetto di Bilancio che per l'anno prossimo prevede un abbassamento dell'età pensionabile e propone un condono delle tasse non pagate: così il quotidiano economico britannico "The Financial Times" in apertura della sua prima pagina in edicola oggi martedì 16 ottobre presenta la Legge di stabilità per il 2019 approvata ieri a Roma. Il giornale della City di Londra riporta che dopo la riunione del Consiglio dei ministri il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha dichiarato che la bozza di legge sarebbe stata inviata alla Commissione europea prima dello scadere del termine fissato alla mezzanotte di ieri. Il "Financial Times" commenta la notizia scrivendo che questo è il primo passo ufficiale in vista di trattative potenzialmente tempestose con Bruxelles sui costosi impegni di spesa pubblica promessi dal governo italian costituito dall'anti-sistema Movimento 5 stelle e dalla Lega di estrema destra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi