cerca

Il governo giallo-verde fa tremare l'Europa

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Le Monde, Telegraph, Frankfurter Allgemeine Zeitung, Figaro e The Times

18 Maggio 2018 alle 09:46

Il governo giallo-verde fa tremare l'Europa

Italia: il nuovo governo italiano fa tremare l’Europa

Parigi, 18 mag - (Agenzia Nova) - L'Europa trema di fronte alla prospettiva del nuovo governo euroscettico italiano. Secondo “Le Monde”, Bruxelles teme che Roma possa infrangere le regole di bilancio europee. In occasione del vertice di Sofia sui Balcani tenutosi questa settimana, il premier italiano uscente Paolo Gentiloni, “molto apprezzato a Bruxelles per il suo pragmatismo e la sua professionalità”, ha cercato di rassicurare i paesi partner. Il presidente Macron ha affermato che “bisogna accettare quello che i popoli decidono”, ma ha anche dichiarato che Movimento 5 stelle e Lega sono “forze diverse, eterogenee e paradossali”. 

Leggi l'articolo di Le Monde

 


 

Ecco perché l'Italia può ancora far esplodere l'euro e far crollare l'Unione europea

Londra, 18 mag - (Agenzia Nova) - Per la classe politica della Gran Bretagna, la Brexit è diventata un'ossessione che assorbe tutta l'attenzione ed offusca qualsiasi altro argomento; dal punto di vista della Germania, della Francia e di Bruxelles, invece, il divorzio britannico è solo una delle crisi che stanno investendo l'Unione europea, e nemmeno la più grave: così sul quotidiano conservatore britannico "The Telegraph" il commentatore Jeremy Warner apre un articolo in cui analizza le varie crisi in corso in Europa, per giungere alla conclusione che il punto di maggior frizione in questo momento all'interno dell'Ue è rappresentato dalla possibile nascita in Italia di una coalizione governativa tra il Movimento 5 stelle e dalla Lega. Un simile esecutivo italiano, sostiene il commentatore inglese, potrebbe rappresentare l'inizio del collasso dell'eurozona e forse persino dell'intera Unione europea: un esito che il "Telegraph" quasi si augura dato il suo radicato scetticismo nei confronti dell'euro e della stessa costruzione di un'Europa unita. 
 
Leggi l'articolo di The Telegraph

 


 

I desideri dell’Italia sono l’incubo dell’eurozona

Berlino, 18 mag - (Agenzia Nova) - L'Italia non ha ancora un governo ma Francoforte ha già un'idea delle intenzioni delle forze politiche che comporranno l'Esecutivo. I due vincitori delle scorse elezioni, il Movimento 5 stelle e la Lega, incolpano quasi esclusivamente l’euro, Bruxelles e Berlino per la miserie dell’Italia. La pensione anticipata verrà reintrodotta, così come un regalo sotto forma di “reddito di cittadinanza” statale per ogni adulto senza lavoro, pari a 780 euro. Inoltre vorrebbero un’aliquota fiscale uniforme del 15 per cento sul reddito e sulle società. Il sogno del peccatore del debito sovrano italiano è l’incubo dell’eurozona, scrive la "Frankfurter Allgemeine Zeitung". A Bruxelles, si spera che il presidente della Bce Mario Draghi respinga al mittente le richieste delle forze populiste. A Berlino, la preoccupazione è grande, come sempre. E a Francoforte ci si chiede come si possa arrivare all'idea di un condono del debito italiano dopo che la politica di Draghi ha reso la Bce il maggior creditore dell’Italia. Ci si chiede comunque cosa potrebbe succedere se Roma facesse nuovi debiti o semplicemente non ripagasse quelli vecchi. Inoltre l’economista della Lega Claudio Borghi si è espresso contro la privatizzazione di Monte dei Paschi di Siena, come era stato disposto dall’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. Altro punto sottolineato dal politico della Lega è l’intenzione di non voler più vendere la compagnia aerea Alitalia. 

Leggi gli articoli di Frankfurter Allgemeine ZeitungSueddeutsche ZeitungHandelsblatt

 


 

Vivendi parte alla carica per riprendersi la direzione di Telecom

Parigi, 18 mag - (Agenzia Nova) - Vivendi parte alla carica per riconquistare la direzione di Telecom Italia. Lo scrive “Le Figaro”, spiegando che in occasione della pubblicazione dei suoi risultati trimestrali, il gruppo ha annunciato una nuova offensiva in Italia. Vivendi potrebbe chiedere un’assemblea generale degli azionisti per procedere a un rimpasto del nuovo consiglio di amministrazione. In quel caso, il consiglio di amministrazione di Tim disporrebbe di 40 giorni per convocare un’assemblea generale su richiesta del gruppo francese. Nel corso dell’assemblea dello scorso maggio il fondo statunitense Elliot ha ottenuto dieci posti nel consiglio di amministrazione. Vivendi ha pubblicato un volume d’affari trimestrale di 3,1 miliardi di euro, registrando un aumento del 16 per cento. 
 
Leggi l'articolo del Figaro

 


 

La crisi dei parchi costringe il sindaco di Roma ad una svolta pastorale

Londra, 18 mag - (Agenzia Nova) - Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, vuole portare in città greggi di pecore per ridurre la crescita delle sterpaglie nei parchi cittadini: il sindaco del Movimento 5 stelle, ampiamente criticata per il grave declino delle infrastrutture e dei servizi cittadini, ha proposto che le pecore già pascolanti in alcune aree suburbane siano trasferite nel centro di Roma; lo riporta il quotidiano "The Times". Nel reportage, il corrispondente da Roma Tom Ginton del giornale inglese spiega che le ragioni per le quali i parchi cittadini assomigliano a vere e proprie giungle sono la mancanza dei fondi e gli scandali di corruzione che hanno sostanzialmente ridotto il servizio giardini municipale: "L'utilizzo delle pecore è un'idea buona ed interessante" ha dichiarato al "Times", l'assessore comunale all'Ambiente Pinuccia Montanari. 
 
Leggi l'articolo del Times

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi