Compendio di lettere d'amore a Brigitte Macron

Le lettere a lei indirizzate sono al grado massimo della scala di valori

Compendio di lettere d'amore a Brigitte Macron

Foto LaPresse

Gentile Brigitte Macron, scusi se tutti i giorni da oggi le scrivo una lettera d’amore (intestata con carta del comune dove lavoro). Come lei sa tali lettere si dividono in: complete, oneste, potenti e totali. Le lettere a lei indirizzate sono al grado massimo della scala di valori. Siete bellissima. Sono un italiano emigrato da Bologna all’isola di Ponza per lavoro. Faccio il segretario comunale sull’isola. Di fatto comando io. Il sindaco firma tutto quello che presento. Brigitte vorrei invitarla ufficialmente sull’isola. Ho già preparato la delibera per la giunta. Vi aspettiamo. Io per dirvi ti amo, gli isolani per riceverla come una regina. Oggi non vado in comune. Vado alla Farnesina a Roma e poi all’ambasciata di Francia per chiedere del vostro viaggio. So che tantissime città italiane hanno chiesto tramite vostro ambasciatore di avervi ospite. Vi prego Brigitte per il vostro viaggio in Italia di scegliere Ponza. Ho già preparato la delibera per regalarvi il Palazzo comunale. Il sindaco ha già firmato. Noi come comune ci trasferiamo nelle vicine scuole elementari. I bambini li mandiamo a scuola con il traghetto a 100 km da qui. Anche le mamme sono d’accordo. Sono d’accordo tutti. Aspettiamo solo vostra gradita e bella risposta. Brigitte vi amo da sempre. Vostro Maurizio Milani (maestro elementare con funzioni di segretario comunale).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi