cerca

Postilla al film di Sorrentino su Berlusconi

La sudarella da tossici non regge con uno come il Cav. 

28 Aprile 2018 alle 06:17

Postilla al film di Sorrentino su Berlusconi

Una scena del film “Loro”

C’è un’osservazione da fare su Loro1 (o Loro2 che sia), il film in due tempi di Paolo Sorrentino: la cocaina. Ecco, non è credibile. Silvio Berlusconi dentro una sceneggiatura pitigrilliana – con la polverina balorda, buona forse per l’estetica nasuta Fiat – non funziona. Tutta questa sudarella da tossici non regge con uno come lui che – per dirla con l’immenso “Così parlò Bellavista” – già i peperoni, la sera, non li digerisce. La patonza che deve girare, invece, sì. Fa dolce il sonno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo.trinchi

    09 Giugno 2018 - 21:09

    La cocaina altro se è credibile, è nelle cose del tempo che viviamo. È nei cessi delle scuole e tutti lo sanno e se ne fregano. La cocaina è ovunque dicono perfino in parlamento cioè anche li si usa. Se facessero un test di capelli potrebbero essere pochi quelli immuni di capelli. La cocaina potrebbe girare pure nelle feste piccole e medicri di noi mortali e a nostra insaputa, figurarsi nelle tenute di Berlusconi. Negarla o sorvolarla sarebbe stato falso come falso pensare che sia lontana da noi.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    28 Aprile 2018 - 17:05

    Ma un film su Berlusconi oggi, che è più vivo e vegeto dei suoi detrattori (che magari hanno la metà dei suoi anni e hanno passato almeno metà della loro vita nel suo segno e alla sua rincorsa), non tratta tanto di Berlusconi quanto di quelli che vanno vedere un film su Berlusconi.

    Report

    Rispondi

Servizi