cerca

Il misterioso Robert Piumati

Bon vivant comunista, primo maestro di vita e politica di Macron quando era un po’ sovranista. Quasi una biografia

Giuliano Ferrara

Email:

ferrara@ilfoglio.it

12 Luglio 2019 alle 06:00

Il misterioso Robert Piumati

Macron (foto LaPresse)

Una volta Macron era sovranista o amico dei sovranisti, sia pure della specie colta e sofisticata incarnata da Jean-Pierre Chevènement, detto il Che, socialista, ministro dell’Interno, l’uomo che candidandosi fotté Lionel Jospin primo ministro alle presidenziali del 2002 (contro Chirac passò al ballottaggio Jean-Marie Le Pen), l’organizzatore del comitato per il “no” al referendum sulla Costituzione europea del 2005 (e un alone di mistero circonda il voto stesso di Macron a quel referendum). Una volta Macron era amico di un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Ferrara, Giuliano. Nato a Roma il 7 gennaio del ’52 da genitori iscritti al partito comunista dal ’42, partigiani combattenti senza orgogli luciferini né retoriche combattentistiche. Famiglia di tradizioni liberali per parte di padre, il nonno Mario era un noto avvocato e pubblicista (editorialista del Mondo di Mario Pannunzio e del Corriere della Sera) che difese gli antifascisti davanti al Tribunale Speciale per la sicurezza dello Stato.

Leggi il curriculum dell'Elefantino scritto dall'Elefantino

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi