cerca

Perdere Palmira

Contro lo Stato islamico, i russi e Assad fanno meno di americani, turchi e libici. E ora si vede

Daniele Raineri

Email:

raineri@ilfoglio.it

12 Dicembre 2016 alle 20:48

palmira

Le rovine di Palmira (foto LaPresse)

Roma. I violini non suonano più nel teatro romano di Palmira. Lo Stato islamico in condizioni d’asfissia che non prendeva più una città dalla primavera 2015, che è appena stato sradicato da Sirte, in Libia (dai libici, con l’appoggio dei jet americani), che è sotto assedio a Mosul in Iraq e che è sotto pressione nel nord della Siria – dove i turchi e i ribelli siriani avanzano su al Bab e i curdi aspettano gli ordini americani fuori da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Daniele Raineri

Daniele Raineri

Di Genova. Nella redazione del Foglio mi occupo soprattutto delle notizie dall'estero. Ora scrivo da New York. Sono stato inviato al Cairo per seguire il Medio Oriente da vicino. Ho lavorato in Afghanistan, Iraq, Pakistan e Siria. Ho studiato arabo in Yemen. Sono stato giornalista embedded con i soldati americani, con l'esercito iracheno, con i paracadutisti italiani e con i ribelli siriani durante la rivoluzione.

Segui la pagina Facebook

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi