cerca

Migranti e terrorismo, il Belgio interrompe i controlli sistematici alla frontiera

Il Belgio ha posto fine ai controlli sistematici alla frontiera con la Francia, istituiti circa due mesi fa e rafforzati dopo gli attentati del 22 marzo all'aeroporto ed alla metropolitana di Bruxelles.

21 Aprile 2016 alle 10:57

Migranti e terrorismo, il Belgio interrompe i controlli sistematici alla frontiera

Un agente di sicurezza controlla le strade di Bruxelles mente l'avvocato difensore di Abdeslam lascia la Corte Suprema (LaPresse)

Il Belgio ha posto fine ai controlli sistematici alla frontiera con la Francia, istituiti circa due mesi fa e rafforzati dopo gli attentati del 22 marzo all'aeroporto ed alla metropolitana di Bruxelles: lo ha reso noto il gabinetto del ministro dell'Interno belga, Jan Jambon ( qui l'articolo del Monde); questo tipo di controlli erano iniziati nel timore di un afflusso in Belgio di migranti provenienti dalla "giungla" della vicina Calais, la grande baraccopoli smantellata dalla polizia francese appunto un paio di mesi fa. Il ministero dell'Interno belga ha precisato che i controlli sistematici saranno sostituiti da "controlli mirati e mobili" sulle rotte conosciute degli immigrati clandestini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi