cerca

Non si combatte la concorrenza sleale (cinese) con il sovranismo europeista

Quello che manca al libro bianco della commissione Ue

16 Luglio 2020 alle 06:00

Non si combatte la concorrenza sleale (cinese) con il sovranismo europeista

(foto LaPresse)

Tanto tuonò che piovve. Per anni gli stati membri – Francia e Germania in testa – hanno chiesto alla Commissione europea di assumere una posizione più assertiva nei confronti delle imprese di stati terzi (leggasi Cina) che, approfittando delle sovvenzioni nei paesi d’origine, entrano a condizioni di favore nel mercato interno e fanno concorrenza sleale alle aziende europee. Il problema è potenzialmente molto serio, ma la risposta rischia non solo di non risolverlo, ma addirittura di crearne di nuovi. Infatti,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • cretro

    16 Luglio 2020 - 18:05

    e quali sarebbero le ricette del lager europeo (quell'obbrobrio che voi euromani anticristo liberisti chiamate comunità europea), la progressiva soppressione dei diritti e l'abbassamento dei salari dei lavoratori, come finora si è criminalmente fatto chiamandole riforme del mercato del lavoro?

    Report

    Rispondi

Servizi