cerca

Quota 100 c’est fini

Guardare Macron per capire che la riforma salviniana è un costoso disastro

7 Settembre 2019 alle 06:00

Quota 100 c’est fini

Foto LaPresse

La Francia di Emmanuel Macron sta riformando il proprio sistema pensionistico, il terzo più caro d’Europa con un’incidenza sul pil del 13,9 per cento. La precedono la Grecia (prima con il 16,87) e l’Italia (con il 16,18). Attualmente oltralpe si può abbandonare il lavoro a 62 anni di età mentre i regimi previdenziali, ben 42, provocano grandi differenze nel numero di contributi necessari. La prima idea di Jean-Paul Delevoye, ex ministro del governo Chirac ora Alto commissario per la riforma...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Mario 1

    08 Settembre 2019 - 00:12

    Quando si tratta di mandare in pensione chi lavora da 42 anni e mantiene l'Italia è un costoso disastro ,mentre pagare nullafacenti va bene ?

    Report

    Rispondi

  • carlo.trinchi

    07 Settembre 2019 - 17:05

    Tutto vero e giusto ma aggiungeteci i circa dieci miliardi annui degli ottanta euro del socialista Renzi. Una botta al cerchio e uno alla botte.

    Report

    Rispondi

    • leless1960

      12 Settembre 2019 - 16:04

      A volte anche i commentatori più avveduti cadono nel tranello di sommare pere e mele, come si dice. Un conto è mandare in pensione a costi altissimi gente che potrebbe lavorare, un altro è quello di abbassare un po' le tasse, a chi guadagna 1200 euro al mese. Ma un giorno si dice abbassiamo le tasse, il giorno dopo, le stesse persone, dicono che averle abbassate di ottanta euro non va bene. Dipende dal nome del firmatario del provvedimento o da cosa?

      Report

      Rispondi

Servizi