cerca

L’Italia che sa sfruttare l’Europa

La Bei investe sui privati mentre attende il governo sulle opere pubbliche

30 Gennaio 2019 alle 06:09

L’Italia che sa sfruttare l’Europa

Foto LaPresse

C’è una parte d’Italia che sfrutta al massimo l’opportunità di fare parte dell’Unione europea per attrarre risorse dalla Bei, la Banca europea degli investimenti istituita nel 1957 con il trattato di Roma. Questa parte è costituita da imprese private e da pezzi della Pubblica amministrazione, soprattutto enti locali, e nel 2018 ha ottenuto 9,6 miliardi dal cosiddetto Piano Juncker, dal nome del presidente della Commissione che per mesi ha tenuto l’Italia sotto pressione per il bilancio dello stato. In questo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi