di cosa parlare stasera a cena

Il virus in Lombardia e la corsa ai sussidi di disoccupazione in America

Giuseppe De Filippi

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

Una questione lombarda comincia a emergere con una certa chiarezza. Per regolarci dobbiamo sempre tenere presente che la massima autorità per le decisioni di politica sanitaria è il presidente di regione. Cosa che ci porta anche via dalla politicizzazione dei giudizi sul crinale tra i contrari o i favorevoli alla Lega. Perché leghisti sono entrambi, Fontana e Zaia, e guidano regioni confinanti, con frequenti scambi (specialmente nelle zone più colpite, tra Bergamo, Brescia e Verona), e però hanno scelto strade diversissime. Oggi era molto chiara e puntuta (senza bisogno di essere artificiosamente polemica) l'intervista del prof. Giorgio Palù sul Corriere della Sera.

 

Grazie Navy, tanto per ridimensionare altrui trionfalismi.

 

C'è stato il primo morto in un carcere per Covid-19.

 

Assolombarda rifà i conti sulla situazione economica regionale.

 

Un po' conta ma non conta troppo.

  

Cambiamo prospettiva, guardiamo alle trattative verso gli aiuti europei dal punto di vista francese (molto simile a quello italiano, comunque).

   

Ditelo con un Dpcm.

 

Altra settimana di corsa ai sussidi di disoccupazione in America, sono bollettini terribili anche questi.

 

Perché conta anche la quantità di virus che si incontra e perché questo aspetto va studiato per decidere le politiche pubbliche nella fase di riapertura.

 

L'ospedalizzazione massiccia e le sue conseguenze molto negative di fronte a un'epidemia e a un virus molto trasmissibile (lo stesso passo falso della Lombardia).

 

Questa è sicuramente un'idea di grande impatto, semplice da utilizzare per i cittadini e semplice da gestire per lo stato, non pauperistica ma mirata a dare liquidità alla classe media.

 

Il grande gioco degli aiuti anti Covid-19.

 

Il Papa, e tutti noi, di fronte alla foto dei senzatetto parcheggiati in USA.

 

Ancora una volta, saltate se già sapete, la spiegazione delle ragioni per cui non si può correre nel cercare e produrre un vaccino.

 

Se non si riesce (anche per evitare azioni controproducenti) a cacciare dall'Unione europea chi non rispetta lo stato di diritto almeno lo si cacci dal partito popolare europeo.

 

Almeno il petrolio dà finalmente una mano ai mercati.

 

Tanto per dire che la Protezione civile si occupa anche di altro e che per fortuna, in questi altri ambiti, va tutto bene