cerca

Dalle accuse di Theresa May alla crisi di Trump. Di cosa parlare stasera a cena

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati da Giuseppe De Filippi

14 Marzo 2018 alle 18:05

Dalle accuse di Theresa May alla crisi di Trump.  Di cosa parlare stasera a cena

Foto LaPresse

Theresa May accusa direttamente la Russia per la morte dell'ex spia. E quindi a cena una spy story con intrigo internazionale è una garanzia. Anche perché non ci si limita alle accuse verbali ma in Gran Bretagna si passa ai fatti con l'espulsione di 23 diplomatici russi. E al Cremlino sono arrabbiatissimi.

 

Il direttore dell'Huffington Post UK dice che per questa storiaccia di spie e per i rapporti tesi tra Londra e Mosca pagherà politicamente anche Jeremy Corbyn "incapace di cambiare le sue convinzioni di una vita". E i giornali conservatori ci danno sotto.

 

Sognando Pennsylvania si comincia a vedere la fine di Donald Trump: sia pure sul filo il candidato repubblicano sembra essere stato sconfitto nelle suppletive locali, anche se di pochissimo. La Pennsylvania è un collegio elettorale repubblicano da sempre (alle presidenziali Trump era in vantaggio di un solido 20 per cento) e questa sorprendente vittoria farebbe ormai pensare che la vera sfida da seguire è quella per capire chi sarà lo sfidante democratico. Insomma il punto è che gli americani si sono levati il gusto di provare Trump e ora reagendo.

 


  

Il livello di interesse nelle conversazioni a cena per la formazione del nuovo governo sta toccando in questi giorni il punto minimo, si riprenderà con la elezione del presidenti delle camere, ma anche in quell'occasione potrebbe essere un breve ritorno di passione per poi posizionarsi nuovamente sul wait and see. Unica cosa divertente, e spendibile quindi a cena, è la questione interna al centro destra, scriviamoli così, staccati, e diventiamo tutti retroscenisti per una sera. Una cosa sola si può dire, con spirito da cena conviviale, e cioè che in Italia, visti i precedenti recenti, un governo di tutti sarebbe un governo cui tutti fanno opposizione. E infatti mentre Di Maio "chiede di disinnescare le clausole che impongono l'aumento dell'Iva" (ma a chi lo chiede?), Salvini pensa bene di attaccare la Germania, dicendo che i tedeschi stanno "apparecchiando il prossimo governo italiano e che l'Euro è una valuta tedesca", ma i giornali domani saranno interessati anche a una sua frase in cui dice di non avere smanie di governo. E la leggeranno come possibile apertura, ma sembra un classico passaggio da gioco dell'oca, anche perché contestualmente Salvini esclude il Pd dalle alleanze.

 

Visto che siete a cena ecco un bel tema legato al cibo, con un po' di politica.


  

E' morto Stephen Hawking, forse una delle persone più note nel mondo. E infatti la risonanza della triste notizia è straordinariamente grande.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi