cerca

Estate con Mariarosa Mancuso

Chiacchiere letterarie

Per fortuna Nabokov non ha conosciuto l’epoca dello scrittore da festival, vagante come un chierico

2 Agosto 2019 alle 08:12

Chiacchiere letterarie

Un murales che ritrae Vladimir Nabokov

Parlando di chiacchiere letterarie – son chiacchiere anche se scritte, conta il tono, Carlo Fruttero sosteneva che bisogna trattare i romanzi e gli scrittori come ospiti appena andati via da casa nostra dopo una festa. Quello era smagliante; quell’altro racconta sempre la stessa storia, pure noiosa, e si è impastato nel finale; ma quella chi si crede, solo perché usa parole ricercate? Il tutto corredato da un pettegolo taglia-e-cuci.  

A lezione da Nabokov, antidoto contro la banalizzazione della lettura

Riscrivere il mondo senza accontentarsi di descriverlo. Manuale di resistenza civile 

  Parlando di chiacchiere letterarie, dicevamo, il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mariarosa Mancuso

Critica cinematografica, ha studiato filosofia e ha cominciato a occuparsi di cinema per le radio della svizzera italiana. Lavora per Il Foglio sin dai primi numeri e ha tradotto i racconti di Edgar Allan Poe. Ha raccolto le recensioni di un anno di lavoro in un libro del Foglio che ha preso il nome dalla rubrica del sito, Nuovo cinema Mancuso. Nel 2010 Rizzoli ha aggiornato e ristampato Nuovo cinema Mancuso, con la partecipazione di Giuliano Ferrara e Aldo Grasso.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi