cerca

High & Low

Con l’arte alla portata di tutti, tutti si sentono artisti

La modernità ha portato all’incontro tra cultura alta e bassa, sgonfiando la bolla speculativa su cui è costruita la storia artistica contemporanea. Ma un’arte senza autonomia può essere ancora considerata tale?

12 Febbraio 2018 alle 08:39

Con l’arte alla portata di tutti, tutti si sentono artisti

Kurt Schwitters, “The Proposal”, 1942 (particolare)

Ventun giugno 1990, data da tenere a mente. E’ il giorno in cui a New York al Moma apre i battenti una straordinaria mostra dal titolo illuminante: High & Low, Modern Art & Popular Culture. Sono i due critici Kirk Varnedoe ed Adam Gopnik ad aver messo in scena il non facile incontro che tenta di scardinare il radicato sentimento antagonista tra le due presunte sfere di cultura da sempre ritenute inconciliabili.   Non si trattava soltanto di ammettere come...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi