cerca

La Cei attacca: “Il sì al suicidio assistito aprirebbe una voragine irreversibile”

Il cardinale Gualtiero Bassetti contro le derive eutanasiche che potrebbero essere deliberate dalla Consulta o dal Parlamento

11 Settembre 2019 alle 19:41

La Cei attacca: “Il sì al suicidio assistito aprirebbe una voragine irreversibile”
Roma. Il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, è intervenuto all’incontro sul suicidio assistito promosso dal tavolo Famiglia e vita che ha riunito l’Associazione medici cattolici italiani, il Forum delle famiglie, il Forum sociosanitario, il Movimento per la Vita e l’Associazione Scienza e Vita. Dopo un’ampia premessa in cui ha ribadito la contrarietà a ogni forma eutanasica ha richiamato il principio inderogabile del rispetto della vita, ha detto che “la logica utilitarista porta rapidamente a una crisi del diritto stesso,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Mario 1

    12 Settembre 2019 - 10:10

    Stiamo perdendo ogni punto di riferimento, il valore della vita per chi crede è sacro ,e la Chiesa cattolica ha il diritto di difenderlo, Papa Bergoglio il Papa comunista passerà alla storia come peggior Papa.Si vuole la fine della vita come si vuole l'aborto all'inizio della vita; va messo sullo stesso piano.

    Report

    Rispondi

    • Bacos50

      12 Settembre 2019 - 11:11

      Ah ecco: per chi "crede" il valore della vita è sacro, ma non tutti credono e molti della propria vogliono essere liberi di decidere cosa farne. Nessuno proibisce alla Chiesa di manifestare i propri dogmi e principi. Altra cosa però è pretendere o fare pressione affinché il parlamento legiferi in ossequio a questo o a quel credo, perché fino a prova contraria il parlamento italiano è e deve restare laico e rappresentare tutti non soltanto chi crede in una religione. E non dimentichiamoci che la legge consente l’aborto ma non lo impone e così sarà per chi desidera essere accompagnato in modo dolce a lasciare questo mondo.

      Report

      Rispondi

  • Bacos50

    12 Settembre 2019 - 09:09

    Mi auguro che qualcuno si svegli e si renda conto che non tutti sono cattolici o pseudo tali e che non tutti in certe condizioni sono disposti a soffrire per conquistare il cielo. Chi vuole lo faccia ma lasci il libero arbitrio agli altri. Altrimenti si continuerà a trovare il solito ipocrita escamotage di italica natura o continuare ad andare in Svizzera come fin qui si è fatto.

    Report

    Rispondi

Servizi