cerca

Addio al cardinale Carlo Caffarra

L'arcivescovo emerito di Bologna è morto improvvisamente all'età di 79 anni. Fino all'ultimo è stato energico e combattivo nel difendere quei princìpi che per lui non erano mai negoziabili

6 Settembre 2017 alle 14:08

“Solo un cieco può negare che nella Chiesa ci sia grande confusione”. Intervista al cardinale Caffarra

Carlo Caffarra, arcivescovo emerito di Bologna

Roma. È morto improvvisamente a Bologna il cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo emerito di Bologna. Aveva compiuto 79 anni lo scorso giugno e da poco meno di due anni aveva lasciato la guida pastorale della diocesi. Professore, primo preside – vi rimase quattordici anni – del Pontificio istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia, nel 1995 fu nominato arcivescovo di Ferrara. Otto anni dopo, fu lui il prescelto per sostituire a Bologna Giacomo Biffi, quando questi si ritirò per limiti d'età. Nel 2012 aveva chiesto a Benedetto XVI di concedergli la “pensione anticipata”, ma Ratzinger gli rispose che sarebbe stato opportuno “attendere il tempo”. Studioso, professore di teologia morale tra i più apprezzati a livello mondiale, fino all'ultimo è stato energico e combattivo nel difendere quei princìpi che per lui non erano mai negoziabili. La firma apposta in calce alla lettera inviata al Papa con i quattro dubia sull'interpretazione di Amoris laetitia è solo l'ultimo episodio. Difensore fino all'ultimo della famiglia, una volta commentò che ormai stava diventando un reato perfino parlare di “papà” e di “mamma”, visto che la tendenza “è quella di mettere per iscritto genitore A e genitore B”. Una follia, commentava con la sua solita bonomia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Skybolt

    06 Settembre 2017 - 22:10

    Caffarra non è quello che durante una diatriba di qualche anno fa su aborto, legge 194, etc, scrisse sul Foglio che l'Emerito non capiva che un peccato doveva essere anche un reato ? Penso che in quel momento l'Emerito abbia capito cosa è un cattolico alla Caffarra. Altre che separazone, libera chiesa in libero et etc etc

    Report

    Rispondi

  • desiriel

    06 Settembre 2017 - 20:08

    Prima ha abdicato l'ultimo grande Papa. Poi torna alla casa del Padre l'ultimo grande Principe della Chiesa. Sono tempi tristi.

    Report

    Rispondi

  • Caterina

    Caterina

    06 Settembre 2017 - 18:06

    Oggi mi è più difficile accettare il "sia fatta la Tua volontà'". RIP

    Report

    Rispondi

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    06 Settembre 2017 - 14:02

    Mi dispiace per noi Chiesa - assemblea dei credenti in Gesù il Cristo, ieri - oggi - sempre. Gesù accolga con un grande abbraccio questo Suo figlio e fratello, per la sua fede granitica in Lui e il cuore puro senza mai ombra di dubia, il suo spirito schietto e gagliardo da invincibile bassa padana, sublimata dal nostro vate col fazzolettaccio al collo con quel "non muoio neanche se m'ammazzano". Monito e memoria alle future nostre degenerazioni. Fiero di lui, requiescat in pace, ma non ti dimenticheremo.

    Report

    Rispondi

Servizi