I vescovi americani ringraziano Trump per l'ordine esecutivo contro l'aborto

Matteo Matzuzzi

Comunicato ufficiale firmato dal cardinale Dolan: "E' un passo positivo verso il ripristino di importanti politiche federali che rispettino il diritto umano più fondamentale"

Roma. Ieri Donald Trump, tra i primi atti della sua Amministrazione, ha firmato un ordine esecutivo che sospende l'erogazione di fondi alle organizzazioni non governative internazionali che praticano aborti o forniscono informazioni a riguardo. Il provvedimento fu introdotto nel 1984 da Ronald Reagan e sospeso ogniqualvolta alla Casa Bianca entrava un inquilino democratico. L'ultimo a farlo, nel 2009, fu Barack Obama.

 

Subito è arrivato il plauso della Conferenza episcopale americana, con un comunicato firmato dal presidente del comitato che si occupa delle attività pro life, il cardinale Timothy Dolan, arcivescovo di New York, già presente alla cerimonia d'insediamento lo scorso venerdì a Washington. "Ci complimentiamo per la decisione del presidente Trump", si legge nella Nota ufficiale: "Si tratta di un passo positivo verso il ripristino e il rafforzamento di importanti politiche federali che rispettino il diritto umano più fondamentale, quello alla vita".

  • Matteo Matzuzzi
  • Friulsardo, è nato nel 1986. Laureato in politica internazionale e diplomazia a Padova con tesi su turchi e americani, è stato arbitro di calcio. Al Foglio dal 2011, si occupa di Chiesa, Papi, religioni e libri. Scrittore prediletto: Joseph Roth (ma va bene qualunque cosa relativa alla finis Austriae). È caporedattore dal 2020.