cerca

Il passo indietro di Macron

Il ministro dell'Economia francese ha detto di essersi sbagliato e, nella foga liberalizzatrice, ha inserito nel suo progetto di legge un meccanismo troppo difficile per rivedere le tariffe che alcune categorie di professionisti applicano, al di fuori di una legge di mercato.

2 Febbraio 2015 alle 20:44

Il passo indietro di Macron

Emmanuel Macron (foto LaPresse)

“Macron recule”, scrive il Monde commentando l’intervento del ministro dell’Economia francese, Emmanuel Macron, all’Assemblea generale. Macron ha detto di essersi sbagliato e, nella foga liberalizzatrice, ha inserito nel suo progetto di legge un meccanismo troppo difficile per rivedere le tariffe che alcune categorie di professionisti applicano, al di fuori di una legge di mercato. Pare che sia stata la protesta portata avanti dai notai a far sì che il ministro “iperliberista”, come lo definiscono i compagni socialisti quasi con disgusto, rimettesse mano alla sua legge, che nelle intenzioni deve determinare quella svolta che la Francia attende da molti mesi. Resta una minima possibilità che l’accesso alle professioni considerate “chiuse” sia più libera, ma non con quella forza che si immaginava quando, alla fine dell’anno scorso, la proposta di legge è stata annunciata da Macron.

 

Nel frattempo ci sono stati gli scioperi e, ha rivelato ieri il ministro, anche delle minacce di morte da parte di de certains officiers publics ministériels, come li ha definiti Macron, il quale ha denunciato il fatto alle autorità. Ma come spesso accade in questi casi (il governo socialista, soprattutto il presidente Hollande, hanno ormai una storia consolidata di annunci e passi indietro), la decisione di Macron farà arrabbiare chi si aspettava determinazione e non accontenterà chi dal ministro vorrebbe ben altre proposte, più radicali, più come quelle del suo predecessore Montebourg.

Paola Peduzzi

Paola Peduzzi

Scrive di politica estera, in particolare di politica inglese, francese e americana. Tiene sul Foglio una rubrica, Cosmopolitics, che è un esperimento: raccontare la geopolitica come se fosse una storia d'amore - corteggiamenti e separazioni, confessioni e segreti, guerra e pace. Sposata, ha due figli, Anita e Ferrante.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi