Basket pazzesco a Cleveland

Incredibile in Nba. Come se potesse un Kennedy diventare repubblicano, una Miami trasferirsi in Alaska, un’attrice darla addirittura per convenienza a un produttore, diciamo, anormale

Basket pazzesco a Cleveland

Un'azione di Cavaliers-Nets (foto LaPresse)

Basket pazzesco a Cleveland, i Cavaliers di LeBron James, i candidati ai play-off, battuti dai quei pipponi dei Brooklyn Nets. LeBron, il fenomeno, ha chiuso con una tripla doppia: 29 punti, 13 assist e 10 rimbalzi. Non sono bastati a frenare i Nets. 112 a 107. Una cosa che non sta nelle cose, il successo dei brocculini vis à vis della capitale cestistica del mondo, altro che Ohio. Come se potesse un Kennedy diventare repubblicano, una Miami trasferirsi in Alaska, un’attrice darla addirittura per convenienza a un produttore, diciamo, anormale. Che accidente sta succedendo? Lo shock è forte e negli States ci s’interroga. Chi teme combine. Chi scommesse. Qualcuno un complotto. Ma nessuno che davvero sappia da che parte prenderla. Grande, beata, ingenuissima America. Che quasi quasi gli telefono: pensato a Verdini?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi