Maurizio Crippa

Maurizio Crippa

Maurizio Crippa, vicedirettore, è nato a Milano un 27 febbraio di rondini e primavera. Era il 1961. E’ cresciuto a Monza, la sua Heimat, ma da più di vent’anni è un orgoglioso milanese metropolitano. Ha fatto il liceo classico e si è laureato in Storia del cinema, il suo primo amore. Poi ci sono gli amori di una vita: l’Inter, la montagna, Jannacci e Neil Young. Lavora nella redazione di Milano e si occupa un po’ di tutto: di politica, quando può di cultura, quando vuole di chiesa. E’ felice di avere due grandi Papi, Francesco e Benedetto. Non ha scritto libri (“perché scrivere brutti libri nuovi quando ci sono ancora tanti libri vecchi belli da leggere?”, gli ha insegnato Sandro Fusina). Insegue da tempo il sogno di saper usare i social media, ma poi grazie a Dio si ravvede.

E’ responsabile della pagina settimanale del Foglio GranMilano, scrive ogni giorno Contro Mastro Ciliegia sulla prima pagina. Ha una moglie, Emilia, e due figli, Giovanni e Francesco, che non sono più bambini

Trovati 1156 risultati

Idee per la destra: ecco la responsabilità delle classi dirigenti francesi
L'europeista perfetto
Ci sono giorni che vorresti parlare di Luis Enrique e invece finisci col parlare di Pioli
Il problemino di Nardella con le automobili
Vittime e sacrari
E' la chiesa che insegue Grillo, o viceversa? Fotografia scattata dalle "radici"
Elogio del "super-jet" turistico della politica che non è Casta
Cara Ravensburger, prova a fare il puzzle con gli ulivi di Emiliano
I vent’anni da struzzo di Harry. Ben spesi, ragazzo
Mourinho ha reso bello il giorno di Pasqua
Buone cose per cui verrà ricordato Piero Ottone. Il suo Corriere, forse no
Ma Gesù non si idratò
Cinesi a San Siro
Il Toro di Wall Street e la bambina. Per non essere provinciali

Multimedia

Servizi