Raggi e il salto sul materasso

Alberto Brambilla

Abbandonati sui marciapiedi, per i romani evitarli è diventata una disciplina olimpica. Lezioni dalla Francia 

La Capitale non ospiterà le Olimpiadi, ma Raggi potrebbe inaugurare il certame del salto sul materasso, tanti sono quelli abbandonati sui marciapiedi. In Francia, invece, li fanno a brandelli perché Veolia e Envie 2E sono specializzate nello smaltimento e riciclo dei componenti (metallo, schiuma, lattice, tessuti ecc.) e ne riescono a processare fino a 4.000 al mese, dando lavoro. Conviene svegliarsi al Campidoglio.

Di più su questi argomenti:
  • Alberto Brambilla
  • Nato a Milano il 27 settembre 1985, ha iniziato a scrivere vent'anni dopo durante gli studi di Scienze politiche. Smettere è impensabile. Una parentesi di libri, arte e politica locale con i primi post online. Poi, la passione per l'economia e gli intrecci - non sempre scontati - con la società, al limite della "freak economy". Prima di diventare praticante al Foglio nell'autunno 2012, dopo una collaborazione durata due anni, ha lavorato con Class Cnbc, Il Riformista, l'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) e il settimanale d'inchiesta L'Espresso. Ha vinto il premio giornalistico State Street Institutional Press Awards 2013 come giornalista dell'anno nella categoria "giovani talenti" con un'inchiesta sul Monte dei Paschi di Siena.