cerca

L'irruzione delle Femen al comizio di Le Pen

La leader del Fn interrotta da una donna che è riuscita a salire sul palco del teatro Zenith. Poco prima un altro deputato è stato aggredito da gruppi antifascisti 

18 Aprile 2017 alle 09:32

Contestazioni e qualche incidente tra manifestanti e poliziotti ieri sera a Parigi in occasione del comizio della leader dell'estrema destra, Marine Le Pen, al teatro Zenith. L'evento è stato interrotto da una giovane femminista delle Femen che è riuscita a salire sul palco mentre Le Pen teneva il suo discorso. La ragazza è stata bloccata dal servizio d'ordine e successivamente un'altra manifestante ha cercato di interrompere l'oratrice. I militanti della destra hanno scandito in risposta lo slogan "La Francia ai francesi".

 

La candidata del Front national quando ha ripreso la parola ha detto: "I militanti di estrema sinistra sono fuori di testa, attaccano l'unica donna candidata che difende le donne". 

 

Anche un deputato del Fn, Gilbert Collard, è stato aggredito al suo arrivo allo Zenith ed è stato bersaglio del lancio di alcuni oggetti e di una bomba molotov al Collare è rimasto illeso, protetto dagli agenti e dal servizio d'ordine del Front national. Un centinaio di persone, rispondendo all'appello dei collettivi antifascisti e di estrema sinistra, si era data appuntamento nel tardo pomeriggio, in attesa del comizio della candidata alle presidenziali.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi