cerca

Il massimo esperto mondiale di Xylella ci racconta i guai causati dai complottisti

"La disinformazione su Xylella ha causato ritardi nell'attuazione delle misure per arrestare o rallentare l'avanzamento della malattia dell'olivo". Parla Alexander Purcell, professore emerito alla Università di Berkeley

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

4 Ottobre 2019 alle 06:04

Il massimo esperto mondiale di Xylella ci racconta i guai causati dai complottisti

foto LaPresse

E' iniziato a Bari il Congresso dell'Associazione Luca Coscioni che, nelle sue tre giornate, ha previsto una discussione dedicata alla Xylella, il batterio che sta distruggendo l'olivicoltura pugliese. L'epidemia si è diffusa anche a causa degli interventi a gamba tesa della magistratura, della cattiva informazione e della pessima politica che, alimentandosi a vicenda, hanno ignorato le evidenze scientifiche e addirittura colpevolizzato i ricercatori. “Xylella: dalla prova scientifica alla decisione politica per la rinascita dell’ulivo in Puglia”, è il titolo dell'incontro....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi