Natura morta di Pieter Aertsen (1508–1575), Wikipedia 

preghiera

Più salami, meno legumi

Camillo Langone

Chi pensa che la carne sia meno salutare dei vegetali si sbaglia: meglio evitare la soia se ci tieni al testosterone e i fagioli crudi sono un concentrato di tossine. Per non parlare della miserabile cicerchia, nei negozi per signore bio

Più salumi, meno legumi. Chi pensa che la carne sia meno salutare dei vegetali ignora che i legumi sono zeppi di antinutrienti. La soia contiene fitoestrogeni, e se ci tieni al testosterone meglio evitarla. La fava è stata il cibo dei morti ed è tuttora veleno per chi soffre di favismo. I fagioli crudi sono un concentrato di tossine: per non rischiare guai, perfino emorragie, bisogna stracuocerli. Io per decenni sono stato un cercatore di cicerchie e oggi devo ricredermi. Finalmente capisco la perplessità che le vecchie signore meridionali manifestavano all’epoca delle mie prime ricerche: il boom economico le aveva liberate da questo legume miserabile e un giovanotto calato dal Nord pretendeva di riportare indietro l’orologio della storia alimentare… In quel tempo la cicerchia era quasi irreperibile mentre adesso, a cominciare dai negozi per signore bio, si trova anche troppo facilmente. Di tutti è il legume più nocivo: il consumo prolungato causa il latirismo, malattia neurodegenerativa che porta alla paralisi degli arti inferiori. Meno legumi, più salumi.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).