foto LaPresse

Perché tra Lega e +Europa è finita 34 a 3?

Camillo Langone

Non è soltanto la rivincita dei Semplici contro i Saccenti e neppure quella dei Diplomati contro i Laureati. Come leggere i risultati delle Europee

Che sia la rivincita dei Semplici contro i Saccenti, il 34 contro 3? (Mi limito a citare questi due risultati perché secondo me al momento esistono solo Lega e +Europa, gli altri partiti essendo varianti dei due modelli: ad esempio ho amici non fascisti bensì imprenditori del nord, naturaliter leghisti, che hanno votato i Fratelli semplicemente per marcare un dissenso verso la politica economica del governo). Forse sì, è stata la rivincita dei Semplici, o forse no. Quasi certamente no, osservando il divario exit poll / voti reali. Salvini è stato sottostimato dagli exit e la Bonino sovrastimata e allora sembra che gli elettori italianisti del loro voto un poco si vergognino, mentre gli elettori europeisti della loro crocetta molto si vantino. E non c’è rivincita se non c’è orgoglio. Che sia la rivincita dei Diplomati contro i Laureati, il 34 contro 3? Non è così semplice, non bisogna dar retta al culturame che insiste razzisticamente ad addebitare il salvinismo all’ignoranza. Siccome c’è laurea e laurea: se letterati e filosofi e architetti e artisti alla saccenza, per l’intellettualismo dei loro studi, appaiono condannati, agli ingegneri e ancor più ai medici la realtà suggerisce umiltà. Non sono andato a votare sia per dandysmo, sia per aristotelismo (vedi “Politica”), sia per lucrare uno sguardo più sereno, più obbiettivo, su questi ludi cartacei. Che però per l’appunto sono giochi e dunque alla presunta tenzone Diplomati-Laureati non si assegni molta più importanza che alla rivalità Scapoli-Ammogliati di certe antiche partite di pallone.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).