Sergio Costa (foto LaPresse)

Il generale Costa torni in caserma

Camillo Langone

E' proprio l’ambientalismo a ispirarsi allo gnosticismo e ai messianismi medievali

Il generale Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, dà del medievale a chi vuole estrarre petrolio nei mari italiani. A parte il brivido argentino (davvero i generali sono andati al governo? Stiamo forse per invadere le Falkland?), mi ha colpito l’insensatezza di un’accusa che si può tranquillamente ribaltare sull’accusatore. Come insegna Pascal Bruckner, è proprio l’ambientalismo a ispirarsi allo gnosticismo e ai messianismi medievali. Nel Medioevo al posto dei suv c’erano i somari, oltre a vari movimenti religiosi ereticamente convinti che la povertà materiale (anche imposta) fosse indispensabile alla salvezza spirituale. Capisco che un governo pauperista-paternalista preferisca promettere elemosine (alias reddito di cittadinanza) a chi fatica a pagare le bollette, anziché ridurre queste ultime con un aumento dell’estrazione petrolifera. Ma i generali tornino in caserma, o almeno studino la storia.

Di più su questi argomenti:
  • Camillo Langone
  • Vive a Parma. Scrive sui giornali e pubblica libri: l'ultimo è "Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare e collezionare" (Marsilio).