Perché il governo di Washington non dovrebbe occuparsi di cannabis californiana

Federalismi, canne e spiedi bresciani

6 Gennaio 2018 alle 06:00

Perché il governo di Washington non dovrebbe occuparsi di cannabis californiana

Foto Wikimedia

Si può essere trumpiani o bannoniani ma è più importante essere jeffersoniani e giobertiani. Ossia pragmaticamente federalisti. Il governo di Washington non dovrebbe occuparsi di cannabis californiana. Il proibizionismo dello stato etico è irragionevole e immorale: succede che siano leciti l’aborto (uccisione di creature indifese) e la detenzione di cani feroci (diverse persone sbranate ogni anno) mentre è vietato farsi una canna nel salotto di casa propria. Irragionevole, immorale e irrispettoso della varietà che rende bello il mondo. I governi centrali si occupino di questioni centrali e lascino in pace, venendo all’Italia, lo spiedo bresciano, il sigaro veneto, il casu marzu sardo, l’assenzio piemontese, il fegato di cavallo siciliano e ogni altro stupefacente geograficamente radicato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi