cerca

Contro l'islamizzazione del presepe si sostituiscano i vescovi contronatura

Qualche nota per il rinaturamento del Natale auspicato dal Santo Padre nell’ultima udienza generale del 2017

28 Dicembre 2017 alle 06:00

Contro l'islamizzazione del presepe si sostituiscano i vescovi contronatura

Una foto del presepe di San Miniato sulle pagine locali de La Nazione

Per il rinaturamento del Natale auspicato dal Santo Padre nell’ultima udienza generale del 2017. Si tolgano dai presepi i Bambini neri (caso di Viareggio): ospite naturale della mangiatoia è un pupo bianchissimo siccome Gesù discendeva dal fulvo Davide e nella Bibbia i giovani di Sion vengono descritti “più splendenti della neve, più candidi del latte” e la Sindone mostra un uomo dal naso sottile, nient’affatto camuso, e dai capelli lisci, nient’affatto crespi. Si sostituiscano le Madonne e i San Giuseppe maomettani (caso di San Miniato) e si sostituisca pure il vescovo: solo un vescovo snaturato poteva applaudire l’islamizzazione del presepe vivente allestito nella sua diocesi. Infine si tolga il cucciolo dalle braccia dell’anziano signore della pubblicità Monge, quella che da settimane ci augura buone feste con una parodia estinzionista del “Ritratto di vecchio con nipote”, dipinto di Domenico Ghirlandaio. Natura vuole che i nonni tengano più ai nipoti che agli eventuali botoli scodinzolanti per casa: sui nonni contronatura, come sui vescovi contronatura, sia anatema.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    31 Dicembre 2017 - 08:08

    Ecco spuntare dai commenti, che peraltro rispecchiano la situazione, il diktat-polcor: o accettare l'islamizzazione di tutto pro bono pacis ovvero sottomissione alla prepotenza, o accettare l'accusa di feticisti del Presepe. Rinnegare e dimenticare che noi siamo Persone tanto che Dio si è fatto uomo in Gesù altrimenti saremmo animali, ignorare che satana si è ribellato sapendo del Natale per invidia contro Dio e contro l'uomo, rinnegare la realtà storica del progresso civile introdotto nel mondo SOLO dal Cristianesimo - tutte le altre religioni e culture sono arroccate al culto di origini mitologiche e vieta qualsiasi cambiamento e punisce con la morte come blasfemia qualsiasi pretesa umana di accostarsi all'idolo. Ma è inutile dire la verità a chi ha accettato ogni genere di falsità evidente, come il diritto all'aborto e all'eutanasia cioè diritto di uccidere, come la negazione del sesso o maschio o femmina, del raziocinio, del buonsenso, della famiglia, della vita umana trascendente.

    Report

    Rispondi

  • Dario

    Dario

    29 Dicembre 2017 - 16:04

    Uffa! Questa faccenda del presepe sta cominciando a stancare, da ché mi sembrava una battaglia condivisibile. A quando, caro Langone, una sua "Preghiera" contro il feticismo iconodulo del presepe che illude di diventare buoni cristiani semplicemente al costo di poche decine di euri? O quando una condanna della mercificazione politica vergognosa dello stesso tema? L'idea del bambin Gesù nero, poi, mi sembra bellissima. Sulla possibilità che gli ebrei del vecchio e nuovo testamento fossero più o meno come i norvegesi, beh, credo si possa legittimamente nutrire qualche dubbio.

    Report

    Rispondi

    • Carlo A. Rossi

      29 Dicembre 2017 - 18:06

      Con rispetto, Caro Dario, nessuno sano di mente si illude attraverso un presepe di redimere una vita di errori, mi pare. Questo sembra più quel pregiudizio nei confronti dei cattolici, di chi pensa che ne combinino peggio di Bertoldo, tanto c'è la confessione e l'assoluzione. Sul bambin Gesù nero, cosa c'è di bellissimo? Perché è il bianco a venire sostituito dal nero a suscitare applausi facili, mentre, se vi fosse un personaggio di rilievo nero e fosse sostituito da un bianco, si griderebbe allo scandalo? Questo terzomondismo d'accatto dà onestamente il voltastomaco, e non rende giustizia a nessuno: questo sì lava la coscienza con facilità. E infine, nessuno paragona gli ebrei ai norvegesi: ma gli ebrei non sono tutti piccoli, curvi, d'incarnato olivastro e dal naso adunco, ve n'erano e ve ne sono dai caratteri più nordici. Cari saluti, Carlo Antonio Rossi

      Report

      Rispondi

      • Dario

        Dario

        30 Dicembre 2017 - 17:05

        Caro Antonio, trovo bellissimo il Gesù bambino nero perché penso che Cristo sia venuto per tutti e non solo per i caucasici. E, paradossalmente se vuole, è un modo per dire che non si può dare un colore a Dio, specie se ci si ostina ad attribuirgli il proprio. Sul presepe, brevemente, forse ho esagerato, ma mi sembra che anche il presepe sia finito in quella baraonda pagana in cui si è ormai trasformato il Natale (e almeno di questo non credo che si possa dare la colpa a vescovi ipocredenti o altre categorie di cristiani che non piacciono a Langone e a molti lettori di questa rubrica). Infine, non intervengo sulla 'questione ebraica'. Dico solo che a mio avviso certe affermazioni di Langone possono essergli perdonate solo non prendendolo troppo sul serio.

        Report

        Rispondi

      • Dario

        Dario

        30 Dicembre 2017 - 10:10

        Quello che mi dà fastidio è che in questa propaganda pro-presepe, che spesso arriva da soggetti assai improbabili, si finisca per collocare il presepe in quella grande baraonda pagana che è diventato il Natale, con l'alibi che così riscopriamo le radici cristiane. Sono radici, quelle della propaganda, un po' statiche, come del resto le radici in genere, statuarie, appunto, buone a fornire l'ennesima esperienza estetizzante e narcisistica. Il bambino nero infrange questa estetica rassicurante e immobilista, e corrisponde, forse paradossalmente, all'idea che Dio non si può colorare, e che Gesù Cristo è venuto per tutti, mica solo per i caucasici. Sulla questione dei caratteri fisici degli ebrei, mi sembra che ci addentriamo su un terreno molto, molto viscido. E assai viscida è la preoccupazione che il bambin Gesù dovesse essere per forza biondo (magari con quelle fluenti capigliature delle statuine, che notoriamente contraddistinguono i neonati veri) e bianchissimo.

        Report

        Rispondi

Servizi