Un bot su Twitter sorveglia le inserzioni pubblicitarie della campagna elettorale sui social

Pietro Minto

Il programmatore di “Propaganda nell'era della riproducibilità tecnica” si chiama Ruggero Marino Lazzaroni e spiega al Foglio le spese dei partiti sulle piattaforme di Meta (Instagram e Facebook)

Di più su questi argomenti: