video

Per capire come andrà a finire il governo Draghi, guardate il centrodestra

Claudio Cerasa

Il poker di Renzi, la crisi nel M5s e il congresso istantaneo che oggi ogni partito dovrà affrontare. E adesso? Due scenari: un governo dell'ex governatore della Bce incaricato per un tempo limitato fino alle elezioni o un governo di legislatura, per arrivare alla nomina del presidente della Repubblica

   

"Conte è fuori dai giochi (salvo sorprese). Oggi cambiano prospettive e dinamiche". Nella sua diretta Facebook il direttore del Foglio Claudio Cerasa svela anche un piccolo retroscena: "Fino a ieri pomeriggio alle 18 c'era un accordo tra M5s, Pd e Iv per un Conte ter. Poi improvvisamente è cambiato tutto, per via di una triangolazione tra attori più o meno silenti: Renzi, Salvini e qualcuno del centrodestra oltre che del Pd. E così lo scenario del governo istituzionale diventa finalmente possibile. La mossa di Mattarella ci porta in una nuova dimensione dove nel perimetro di ogni partito è come se ci fosse un congresso istantaneo. Italia viva ha accolto l'appello del capo dello stato. Il Pd, pure se in difficoltà perché fino a qualche ora fa la linea era o Conte o voto, dovrà rispondere all'appello di Mattarella, che è stato molto duro sull'idea di andare alle urne. Il M5s è in crisi: logica della non sfiducia o spaccamento interno, sarà da vedere. Ma il dato più interessante riguarda il centrodestra, che pur avendo fatto di tutto per evitare di trovarsi in una situazione simile, si trova adesso in condizione di ricostruire il suo perimetro. E ora che si fa?, sembrano chiedersi i suoi leader. E' possibile dire di no a Draghi? Una situazione che, per ora, può risolversi in qualsiasi modo. 

  

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.