La vera colpa di Fontana

La gestione della pandemia in Lombardia e i problemi politici e giudiziari che hanno coinvolto in questi giorni il presidente della Lombardia

Claudio Cerasa

A proposito dei problemi politici e giudiziari che coinvolgono in questi giorni il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, "ci sono alcuni fatti chiari. Il primo è che Fontana ha chiesto alla regione di non pagare ciò che la regione doveva pagare dopo un'indagine fatta da Report. E questo è un fatto che va chiarito. La seconda questione è che Fontana, a quanto risulta, quando il 7 giugno ha dichiarato che non sapeva nulla della procedura ha detto una cosa non vera, perché abbiamo successivamente poi saputo che di quella procedura Fontana era stato già informato il 17 maggio e, in quella occasione, pregò il cognato di disinnescare sul nascere quel problema, offrendo i soldi personalmente", ha detto il direttore Claudio Cerasa a L'aria che tira estate. "Una persona politicamente esposta, che fa un bonifico urgente tramite un intermediario finanziario, è, nel migliore dei casi, è innocente, mal assistito ma incapace di governare alcuni processi basilari dell'attività politica quotidiana"

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.