cerca

Orfini ci dice perché un Pd che insegue il grillismo alimenta la povertà

Il deputato democratico: “Vivo in una realtà distopica. In Parlamento voto i provvedimenti, poi vado nelle zone più periferiche e quello che ho votato o non arriva o arriva poco e male”

14 Maggio 2020 alle 06:00

Orfini ci dice perché un Pd che insegue il grillismo alimenta la povertà

Matteo Orfini (LaPresse)

Roma. “Vivo in una realtà distopica. In Parlamento voto i provvedimenti, poi vado nelle zone più periferiche e quello che ho votato o non arriva o arriva poco e male”. Matteo Orfini, deputato del Pd, il sabato fa volontariato all’associazione “21 luglio”, dove si preparano i pacchi alimentari a Tor Bella Monaca per i bambini poveri e per i campi rom. “Sono zone dove il lavoro spesso è nero. Per il resto bisogna arrangiarsi. Lì la gente va avanti come...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Nel 2020 ha vinto il premio Biagio Agnes categoria Under 40. Su Twitter è @davidallegranti. Contatto Signal: +1 718 710 4621

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Carletto48

    14 Maggio 2020 - 10:03

    "S'è svejatooo!!!" urlava la servitù nel film Il marchese del Grillo. Ma quanti dei 'companeros' ancora dormono?

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    14 Maggio 2020 - 09:51

    Orfini, la compiango per le sue pene ma le suggerisco un modo per non soffrire: si dimetta. E la mia non è una provocazione ma un paterno consiglio. Faccia attività sociale, cerchi di proteggere gli umili e alla fine, forse, la sensazione distopica improvvisamente passerà.

    Report

    Rispondi

Servizi