cerca

Contro le ossessioni del fissato liberista

Non facciamo gli schifiltosi. Senza stato non si spengono gli incendi

18 Marzo 2020 alle 06:00

Contro le ossessioni del fissato liberista

Egbert van der Poel, Incendio in un villaggio di notte

C’è il fissato bollato, una specie di modello per l’autocertificazione, e il fissato liberista. Il lib obsessed è quel tale che vede tutto quello che accade, comunque accada, dovunque e in ogni tempo, nello spettro ideologico della servitù pubblica dilagante sulla disinvolta mobilità privata, la mano invisibile dell’economia liberale schiacciata dalla mano lesta del sovrano statuale. E’ quel tale che si strappa tutti i capelli perché lo stato si indebita molto oltre il suo collo per arginare qualcosa di pericoloso,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Ferrara, Giuliano. Nato a Roma il 7 gennaio del ’52 da genitori iscritti al partito comunista dal ’42, partigiani combattenti senza orgogli luciferini né retoriche combattentistiche. Famiglia di tradizioni liberali per parte di padre, il nonno Mario era un noto avvocato e pubblicista (editorialista del Mondo di Mario Pannunzio e del Corriere della Sera) che difese gli antifascisti davanti al Tribunale Speciale per la sicurezza dello Stato.

Leggi il curriculum dell'Elefantino scritto dall'Elefantino

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Carlo6

    19 Marzo 2020 - 01:10

    Se lo stato ferma il paese lo stato deve aiutare e lasciare tranquilli i sudditi. Su cinquantamila infettati quaranta e più risolvono in casa. Se l’economia crolla vi saranno molti più morti impiccati per disperazione che da corona virus. Parliamo di filosofia ma questa è bella lontana dal bisogno immediato. Che bello stare a casa, ma i conti corrono e la forza del leader sta nel trovare la soluzione, e non correre dietro al momento del caso. Come si fa a stare sereni se vedi che la Germania stanzia 550 miliardi, la Francia 350 e la Spagna 300 e noi, al momento, 25? Altro che passeggiate e stato bello perché statalizza. E poi? poi chissenefrega. Vede direttore, questo virus forse ammazzerà parecchi di noi ma si sottovaluta che di più potrebbero morire di fame e disperazione. Non confondiamo la solidarietà stato con lo stato che opprime e ti manda ugualmente in rianimazione. Chiediamoci anche perché tutto questo è avvenuto. Ci potrebbero essere sorprese. Chissà. Forse.

    Report

    Rispondi

  • emiliosisi

    18 Marzo 2020 - 17:44

    La nuova linea del Foglio penso sia dettata dall'età di Ferrara (1 anno meno di me) e comunque (per fortuna) ha qualche sbavatura, come Silicio. Per il resto ubbidire allo Stato è necessario, ma uno Stato che rinuncia a studiare alternative al carcere per tutti è un pochino (poco poco) discutibile.

    Report

    Rispondi

  • In77rn

    18 Marzo 2020 - 16:44

    Sarà, ma a me pare che il nostro cosiddetto Stato agisca sulla base del panico, e nel panico totale abbia delegato la gestione al ministero della Sanità. Ora, la sanità sarà pure importante, e immagino che quando hai 60-70-80-90 anni inizia ad aumentare la strizza, il mammamia se m'ammalo mi intubano o mi danno l'aspirina? Va bene qualsiasi cosa, per carità. Però allora ammettiamolo chiaramente: governano 4 medici e ci suicidiamo tutti per regalare qualche mese al nonnetto di turno. Benissimo, mica è un problema: però diciamolo e smettiamo poi di fare la morale al non è un paese per giovani, i giovani sono smidollati, i trentenni sono mammoni e i quarantenni sono bamboccioni. E come mai non si fanno più figli e chi pagherà le nostre pensioni. Va bene tutto Ferrara, che bello che è lo Stato e che bello pensare che quando hai 40 di febbre arriva l'ambulanza e ti mette nel ventilatore. Ma ammesso e non concesso che poi uno ne esca vivo, poi spero non abbia più voglia di rompere l'anima.

    Report

    Rispondi

  • Caronte

    18 Marzo 2020 - 15:40

    che parabola, Ferrara! Dal PCI al liberismo e poi di nuovo allo statalismo greve e piatto, a breve mi aspetto un nuovo ciclo con il culto della personalità, sperando almeno che non sia rivolto al Vanesio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi